Come sigillare le carte da parati e renderle lavabili e resistenti allo sporco

Le carte da parati con superfici non lavabili possono essere sigillate con un "fluido protettivo per carte da parati" liquido, in modo che siano idrorepellenti allo sporco e lavabili. Il rivestimento protettivo trasparente è ideale per il design e la decorazione con motivi di pareti di ambienti utilizzati abbastanza frequentemente, come ad esempio cucine, bagni, scale, camere per bambini o edifici pubblici con un gran numero di visitatori. In alternativa, sul mercato è disponibile una pellicola trasparente per la protezione della carta da parati. Questa viene incollata sulla carta da parati.

Questa guida spiega quando e perché questo tipo di rivestimento può essere appropriato, quali superfici e tipi di carta da parati sono adatti e quali dettagli considerare. Inoltre elencheremo le differenze tra i prodotti liquidi, cioè spalmabili, e la pellicola trasparente.

Le nostre istruzioni passo dopo passo per l'applicazione del liquido protettivo vi aiuteranno a sigillare la vostra carta da parati preferita (se è adatta). Infine, vi forniremo utili consigli su come prendersi cura della vostra carta da parati sigillata e come rimuovere il rivestimento o la carta da parati stessa.

Schutzanstrich-fuer-Tapeten

Una piccola digressione: carte da parati resistenti all’acqua, lavabili e spugnabili

Quando si parla di caratteristiche di pulizia/cura, ci sono le seguenti distinzioni:

  • Resistenti all’acqua (fino al momento in cui sono lavorate)
  • Lavabili
  • Altamente lavabili
  • Spugnabili
  • Altamente spugnabili

Il termine "resistente all'acqua" indica il livello più basso di pulibilità. Le carte da parati resistenti all'acqua non sono dotate di alcun rivestimento superficiale, per cui è possibile rimuovere solo qualche schizzo di pasta per carta da parati. In altre parole: non sono lavabili. Tutte le altre classificazioni, da lavabile a altamente spugnabile, implicano che possono essere pulite con un panno umido. Il grado di intensità con cui questo può essere fatto, e quali tipi di materiali di pulizia e detergenti possono essere utilizzati, dipende dalla classificazione. Nella nostra guida Blog Carte da parati lavabili - una soluzione pulita, potete trovare informazioni dettagliate sulle varie classificazioni di pulizia.

La sigillatura con un liquido o una pellicola protettiva per carta da parati è adatta soprattutto per i modelli in carta resistente all'acqua o per i modelli in tessuto non tessuto lavabile. Le carte da parati in vinile sono già dotate di un rivestimento protettivo e non richiedono un'ulteriore sigillatura.

Tapeten-Elefantenhaut

Come sigillare le carte da parati non rivestite

Se vi trovate nella situazione in cui avete recentemente posato una nuova carta da parati, ma ora vi rendete conto che potrebbe non essere abbastanza robusta per l'ambiente specifico, e che è necessario un certo livello di lavabilità e resistenza allo sporco, potreste valutare l’idea di aggiungere una sorta di protezione superficiale. Magari avete scelto la vostra carta da parati semplicemente perché è esattamente quella che vi piaceva di più, senza considerare se ha una superficie lavabile - un altro buon motivo per pensare di applicare un rivestimento protettivo. Ma prima di iniziare il processo, è necessario considerare alcune cose. La maggior parte dei prodotti disponibili per la protezione della carta da parati viene fornita con la dichiarazione "Adatto a tutti i tipi di carta da parati", ma ci sono delle eccezioni. Dopo tutto, le superfici delle carte da parati sono estremamente varie e la decisione deve basarsi sui fatti.

Quando si tratta di aggiungere un rivestimento protettivo permanente, ci sono due possibilità: il " fluido protettivo per carta da parati" (liquido e trasparente), o la pellicola trasparente di protezione della parete (in rotoli o per metro lineare). Un altro termine - colloquiale - è "pelle di elefante", ispirato alla spessa e robusta pelle di questi enormi animali.

La versione liquida è molto più facile da applicare, motivo per cui i non addetti ai lavori di solito la preferiscono. Ha dimostrato di essere ideale per le tappezzerie interamente di carta. L'applicazione della pellicola protettiva richiede molta più pazienza, abilità e pratica, ed è più adatta ad aree più piccole, come ad esempio una parete evidenziata, una cornice per caminetto tappezzata o pezzi di carta da parati decorativa.

Quali tipi di carta da parati e superfici sono adatti per un rivestimento protettivo?

In generale, per entrambi i tipi di trattamento protettivo (liquido o pellicola), la superficie deve essere asciutta, pulita, senza grassi e stabile. Per quanto riguarda le carte da parati, la superficie può essere strutturata o goffrata, ovvero non è necessario che questa sia completamente liscia, ma deve in ogni caso soddisfare i criteri di cui sopra.

Le carte da parati di design con supporti fodera in carta o tessuto non tessuto sono disponibili con una grande varietà di materiali e finiture superficiali. Questi sono i fattori determinanti quando si tratta di decidere se la sigillatura o il rivestimento con liquido o pellicola di protezione per carta da parati sono un'opzione che può essere considerata.

Le carte da parati ad effetto metallico o con effetti, i modelli naturali con superfici in sughero, erba o pietre di mica e le carte da parati in tessuto o con perline di vetro sono tutte non adatte per questo tipo di trattamento. I prodotti protettivi liquidi non possono essere utilizzati per questi tipi di tappezzerie in quanto non aderiscono alle superfici di cui sopra. Gli effetti ottici speciali di queste strutture verrebbero sigillati, distruggendo il carattere della carta da parati di design. Le reazioni chimiche dei materiali di superficie e dei prodotti protettivi liquidi non sono prevedibili e quindi il processo è troppo rischioso. Inoltre, caratteristiche utili come la regolazione dell'umidità e la traspirabilità, specialmente con le carte da parati naturali, andrebbero perse. Per le stesse ragioni, anche l'utilizzo di una pellicola trasparente come trattamento protettivo è da evitare.

Per le carte da parati in carta o in tessuto non tessuto, si dovrebbe prima effettuare un "test di reazione". Per le tappezzerie a base di carta, questo test sarà in grado di identificare qualsiasi segno di scolorimento; per quelle in tessuto non tessuto il test dimostrerà se la superfice è in grado di fornire il livello di aderenza necessario. I prodotti liquidi per la protezione della carta da parati possono infatti semplicemente sgocciolare giù dalla carta da parati in tessuto non tessuto.

Le carte da parati resistenti al lavaggio sono talvolta trattate con prodotti di protezione della carta da parati per ottenere un grado di pulibilità molto più elevato. La disponibilità di questa opzione dipende tuttavia sempre dal tipo di carta da parati che sceglierete. È improbabile che un rivestimento protettivo liquido raggiunga lo stesso livello di resistenza allo strofinio della maggior parte delle carte da parati in vinile. Per quanto riguarda le pellicole protettive, l'idoneità della carta da parati dipende dal grado di adesione. Una pulizia accurata con una spazzola o una spugna non è un'opzione con questa variante. In sintesi: un ulteriore rivestimento di carte da parati lavabili non è necessariamente consigliabile.

Tapeten-wasserfest-versiegeln

1. Fluidi protettivi per carta da parati - prodotti e informazioni importanti

I prodotti liquidi per la protezione della carta da parati sono spesso utilizzati per sigillare pareti o intere stanze tappezzate, per proteggerle dallo sporco e dai danni. Una volta applicato, questo fluido protettivo, noto anche come "pelle di elefante", pelle per carta da parati, liquido a dispersione plastica o primer a dispersione, si asciuga e va a creare uno strato trasparente opaco o lucido. Questi prodotti sono destinati prevalentemente alla carta da parati, ma possono anche essere utilizzati per realizzare poster, collage, pitture murali, intonaci per interni o per tecniche di spatolatura lavabili.

I liquidi a base acrilica sono privi di solventi, solubili in acqua e non ingialliscono la carta da parati. La quantità di acqua utilizzata per il diminuire la densità del liquido determina l'eventuale grado di lucentezza. Più acqua viene utilizzata, meno lucida sarà la superficie.

Le dimensioni della confezione vanno scelte a seconda dell'area da coprire. Sono disponibili bottiglie e taniche da 250 ml a 1000 ml di contenuto. Il colore e la consistenza di questi prodotti si può descrivere con il termine "lattiginoso". Questo non deve essere motivo di preoccupazione: dopo l’applicazione del trattamento, questo si asciuga e diventa completamente chiaro.

Conservare sempre i prodotti di protezione della carta da parati in un contenitore ben chiuso in un luogo fresco, asciutto e al riparo dal gelo. Durante l'applicazione del prodotto, la luce diretta del sole dovrebbe essere evitata. La temperatura ambiente ideale è compresa tra 15 e 21 gradi Celsius; il fluido non deve essere utilizzato se la temperatura è inferiore a 10 gradi. Una corretta ventilazione durante il processo è essenziale. A seconda delle sensibilità individuali legate alla salute, potrebbe essere consigliabile utilizzare una maschera di respirazione.

La capacità di assorbimento e lo spessore dello strato protettivo (variabile a seconda del livello di attrito previsto per la superfice in questione) determinano il tempo di asciugatura. In media e presumendo una sufficiente capacità di assorbimento, questo richiede circa 3 ore. Per garantire una buona protezione, di solito sono necessari due o tre strati. Lo strato protettivo può essere applicato con un pennello, un rullo o un pennello a soffitto. Gli attrezzi utilizzati devono essere puliti immediatamente dopo l’utilizzo sotto acqua corrente.

La superficie deve essere asciutta, pulita, priva di grassi e assorbente. Eventuali tracce di polvere, briciole o altri contaminanti devono essere rimossi prima di cominciare l’opera. Anche le cuciture aperte o i piccoli danni devono essere riparati in anticipo se si desidera ottenere risultati perfetti.

Prima di applicare lo strato protettivo liquido, si raccomanda di eseguire un test su una piccola area non visibile, o preferibilmente su un ritaglio della carta da parati che vi è rimasto dopo aver tappezzato. Questo test vi darà una risposta chiara su come e se la carta da parati assorbe il liquido e se è adatta ad essere sigillata.

Ecco un elenco di alcuni prodotti per la protezione della carta da parati (per lo più fabbricati in Germania ma disponibili a livello internazionale):

  • Molto Tapetenschutz
  • Pufas Tapeten- und Anstrichschutz
  • Caparol
  • Sycofix

Tapeten-Schutzanstrich   Tapete-wasserfest-versiegeln

È meglio scegliere un prodotto che viene descritto come "protezione per carta da parati", "laminato liquido" o "soluzione a dispersione plastica acquosa". La vernice trasparente non è sicuramente adatta come rivestimento protettivo in quanto produce una pellicola ingiallente e oleosa e può reagire negativamente con la carta da parati o addirittura dissolverla.

Le caratteristiche di pulibilità della carta da parati sigillata dipendono dal prodotto protettivo scelto e dal numero di strati applicati. Quasi tutti i prodotti per la protezione della carta da parati possono essere lavati con acqua, detersivo domestico e un panno pulito. Alcuni di essi, come ad esempio il fluido protettivo per carta da parati Molto, sono addirittura spugnabili e consentono una pressione più forte durante la pulizia, così come l'uso di spugne o spazzole morbide per rimuovere le macchie.

La rimozione degli strati protettivi provoca danni alla carta da parati. Proprio come nel caso delle carte da parati di design con fodera in carta, rimuovere tappezzerie trattate con questo metodo richiede uno sforzo leggermente maggiore. Il fattore principale in questo caso è se lo strato superficiale può essere rimosso dallo strato portante, come nel caso di quei modelli che non necessitano di ammollo prima della rimozione. Se lo strato inferiore è intatto e pulito, lo si può ritappezzare direttamente, altrimenti questo dovrà essere imbevuto e raschiato dalla parete. Le carte da parati a base di carta che possono essere rimosse solo dopo essere imbevute devono sempre essere pretrattate con un rullo a spillo per penetrare nella superficie della carta da parati e lasciare penetrare l’acqua.

Farbwanne-fuer-Tapetenschutz-Anstrich   Farbroller-fuer-Tapetenschutz-Anstrich

Istruzioni per l'applicazione del liquido protettivo per carta da parati

Queste istruzioni passo dopo passo vi aiuteranno a sigillare la tua carta da parati, a renderla idrorepellente allo sporco e lavabile. Assicuratevi sempre di utilizzare i prodotti giusti. Dato che la composizione chimica delle sostanze contenute varia a seconda del produttore, si consiglia di controllare sempre le informazioni sul prodotto contenute nella confezione. Il processo descritto di seguito è generalmente corretto per la maggior parte dei prodotti:

  1. Spostate mobili e oggetti decorativi dalla parete in questione e coprite il pavimento con teli di plastica per proteggerlo dagli spruzzi. Staccate l'elettricità se si lavora su pareti con prese di corrente o linee di alimentazione. Rimuovete le lampade a parete, gli interruttori e le cornici delle prese di corrente. Mettete del nastro adesivo di mascheramento sui telai di porte e finestre, battiscopa, ecc. così da proteggerli.
  2. Pulite con attenzione le pareti con un panno morbido e privo di lanuggine; in alternativa, è possibile aspirare la parete con un aspirapolvere (soprattutto se la carta da parati è abbastanza robusta).
  3. Utilizzate un secchio pulito per mescolare il liquido protettivo con l'acqua, secondo le informazioni date sulla confezione e il grado di brillantezza desiderato. Ad esempio: se si preferisce la variante opaca, il rapporto di diluizione per la maggior parte dei prodotti è di 1 a 4. Questo significa una parte di fluido protettivo per quattro parti di acqua.
  4. Immergete il pennello, la pennellessa da soffitto o il rullo nel liquido preparato, assicurandosi che l'utensile sia coperto uniformemente. Eliminate il liquido in eccesso passando il pennello sul bordo del secchio.
  5. Ora iniziate ad applicarlo lontano dalla luce. Iniziate sempre con gli angoli e le rientranze. Lavorate dall'alto verso il basso e da sinistra a destra, ovvero trasversalmente, così da ottenere un aspetto uniforme. In questo modo il fluido protettivo verrà distribuito in modo uniforme e sottile. Gli strati devono essere sottili per essere sicuri che si asciughino in modo chiaro. Se questi sono troppo spessi, possono infatti sembrare lattiginosi.
  6. Un singolo strato di solito non è sufficiente. Per garantire la robustezza desiderata di questa pelle protettiva e un'adeguata resistenza allo sporco e all'umidità occorrono diversi strati sottili. Occorre provare fino a quando non sarete soddisfatti: sarete voi stessi a decidere quando la resistenza dello strato richiesto è stata raggiunta.
  7. Una volta posato, lo strato deve asciugare completamente prima di poterne aggiungere un altro. Garantite che questo sia stato fatto pulendo accuratamente con una mano o un dito, prima di continuare il lavoro.
  8. Assicuratevi di lavare gli utensili sotto acqua corrente ed asciugateli con cura dopo aver applicato ogni singolo strato.
  9. Se dopo aver finito il lavoro nel secchio c'è ancora del liquido, non versartelo nella toilette o nel lavandino. Versate il liquido rimanente in un contenitore adatto, chiudetelo bene, etichettatelo e portatelo al centro di riciclaggio/smaltimento più vicino.
  10. Il liquido rimasto ancora presente nella bottiglia o nella tanica può essere conservato in un luogo fresco e al riparo dalla luce solare. Se decidete che non vi servirà più in futuro, smaltitelo nell'apposito impianto di riciclaggio o smaltimento.

2. Pellicola protettiva per carta da parati

Le pellicole autoadesive per la protezione della carta da parati sono disponibili in un gran numero di larghezze e robustezze, trasparenti, opache o lucide, in rotoli o per metro lineare. Le larghezze standard sono 60, 100, 120, 120, 140 cm, ma si possono trovare anche formati XXL fino a 200 cm di larghezza. Lo spessore del foglio per ambienti dove non si prevede troppo stress è di circa 0,07 mm. Per le pareti soggette a maggiori sollecitazioni, lo spessore dovrebbe essere di circa 0,170 mm; questo tipo di pellicola è solitamente trasparente opaco. L'adesivo usato dalla maggior parte dei produttori è l'acrilato solvente.

Tapetenschutzfolie

Per i paraspruzzi da cucina, ci sono speciali pellicole protettive con resistenza al calore fino a 80 gradi che sono anche resistenti al vapore (quindi non si staccano dalla parete!).

Applicazione di pellicole protettive per carta da parati

A seconda dell'area da coprire, il tipo di foglio preferito è per metro lineare o per rotolo. Se la larghezza è superiore a 100 cm, una seconda persona dovrebbe essere presente per aiutare durante la posa.

La pellicola viene fornita coperta con carta di protezione su entrambi i lati. Prima di iniziare, pulite accuratamente la carta da parati e rimuovete tutte le tracce di polvere o altre particelle. Le mani devono essere pulite e asciutte. Una volta che la pellicola è stata tagliata nelle dimensioni desiderate, la carta di protezione viene rimossa dal lato adesivo e la pellicola viene posizionata sulla parete. La carta di protezione dovrebbe rimanere sulla parte anteriore durante questo passaggio. I professionisti continuano ora a levigare accuratamente la pellicola dal centro verso tutte le direzioni per rimuovere eventuali bolle d'aria. In alternativa, è possibile utilizzare strumenti speciali per lisciare la pellicola e assicurarsi che aderisca alla parete in modo uniforme. Utilizzate un righello e un coltello da taglio per rimuovere la pellicola in eccesso intorno ai telai di porte e finestre, battiscopa, fonti di luce, ecc. Rimuovete ora la carta di protezione.

Pulizia delle pellicole di protezione della carta da parati

A seconda dello spessore della pellicola, essa può essere pulita con un panno umido e un po' di detersivo o sapone. Utilizzate sempre un panno morbido, senza spugne o spazzole, in quanto queste possono lasciare graffi e striature.

Rimozione delle pellicole di protezione della carta da parati

Alcuni produttori promettono che la pellicola protettiva può essere rimossa dalle carte da parati senza lasciare tracce. Questa affermazione è alquanto dubbia, tanto più che la maggior parte dei produttori limita questa possibilità a due anni dopo l'applicazione.