Carta da parati Le Monde Sauvage

Di più

Sfidando le convenzioni, le carte de parati di Le Monde Sauvage catturano il fascino esotico delle loro origini etniche, reinterpretate e stampate su materiali pregiati. Set che vi lasciano liberi di scegliere. Di più

Filtra
20 modelli di carta da parati trovati
 
da a
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Modelli di carta da parati trovati: 20
Pagina 1 di 1
Der Artikel wurde erfolgreich hinzugefügt.
Für die Filterung wurden keine Ergebnisse gefunden!
Hai visualizzato 20 di 20 modelli di carta da parati

Carta da parati Le Monde Sauvage: la guida

Indomito, tradizionale, non convenzionale e insolito sono solo alcuni degli aggettivi che possono essere usati per definire l'approccio unico di "Le Monde Sauvage" alla decorazione murale. Caratterizzata da una vivace spensieratezza e dall'amalgama di tradizioni e culture che danno vita a motivi innovativi, l'azienda produce i suoi rivestimenti murali in set di 12 fogli, anziché in rotoli. Questi possono essere disposti in qualsiasi variante, in verticale o in orizzontale, come area continua o come elementi di spicco, creando un affascinante puzzle decorativo in cui il risultato finale è lasciato alla vostra creatività e senso dello stile. Stampata secondo la tradizionale tecnica batik, l'uso di blocchi di legno intagliati a mano e di cera d'api applicata sulla superficie della carta da parati fa sì che ogni foglio sia unico e dotato di un fascino genuino.

Indice dei contenuti

Qual è la storia di "Le Monde Sauvage"?

Partendo da piccoli ninnoli raccolti in vari bazar durante viaggi di un mese in Asia, fino a diventare un'affermata creatrice di tessuti e carte da parati di pregio, la storia di "Le Monde Sauvage" abbraccia oltre cinque affascinanti decenni.

Un'azienda familiare fondata nel 1970

"Le Monde Sauvage" è nato dalla passione per i viaggi dei genitori di Béatrice Laval, l'attuale proprietaria e responsabile commerciale. Dopo aver attraversato innumerevoli volte l'intero continente asiatico, il padre di Béatrice aprì un negozio a Parigi, inizialmente vendendo pellicce e altri piccoli oggetti di artigianato. All'epoca, il negozio assomigliava più a un mercatino delle pulci che a un'azienda.

Le sue origini come importatore di artigianato esotico per il mercato francese

All'inizio del lungo percorso che ha portato il marchio al punto in cui si trova oggi, c'era il desiderio di portare sul mercato francese prodotti e tecniche che la popolazione locale non aveva mai incontrato prima. Tutta la merce che il padre di Béatrice portava con sé dal continente asiatico era fatta a mano e spaziava dall'artigianato di ogni tipo, dalle candele ai piccoli mobili, fino alla cartoleria.

Il passaggio dall'importazione alla creazione di prodotti tessili

Con l'arrivo degli anni Novanta, l'esotismo atemporale dei decenni precedenti lasciava il posto all'inarrestabile processo di industrializzazione che stava trasformando l'Asia in un colosso manifatturiero. L'autenticità dell'artigianato diventava sempre più difficile da trovare e l'idea di riproporre un pezzo di cultura asiatica divenne un esercizio inutile perché l'autenticità degli oggetti non era più garantita. "Le Monde Sauvage" dovette ripensare la storia, dedicandosi alla creazione di oggetti invece che alla loro ricerca e passando ai tessuti come prodotto principale del marchio.

Le origini del nome "Le Monde Sauvage"

Il nome "Le Monde Sauvage", ovvero "il mondo selvaggio", è nato inizialmente come strumento per rappresentare l'esotismo dell'Asia, una cultura che negli anni '70 era percepita come straordinariamente diversa dall'Europa e dal mondo occidentale. Con il passare del tempo è diventato anche simbolo dell'idea del contrasto tra il mondo interiore e il "mondo selvaggio" esterno, con i tessuti dell'azienda che fungono da scudo per proteggerci con la loro intimità dal mondo circostante.

Chi è Béatrice Laval, la manager di "Le Monde Sauvage"?

Dopo aver preso le redini dell'azienda dai suoi genitori, Béatrice Laval è oggi la forza trainante di "Le Monde Sauvage", sovrintendendo alla gestione aziendale e mantenendo una profonda influenza sulle decisioni creative.

Una vera madre e manager parigina

Orgogliosa parigina, residente nel quartiere alla moda di Maut-Marais, tra ristoranti, gallerie d'arte e negozi affollati, Béatrice Laval vive una vita intensa, allevando tre figlie, gestendo tutti gli aspetti commerciali e creativi del marchio di famiglia "Le Monde Sauvage" e viaggiando spesso in tutto il mondo sia per piacere che per lavoro.

Un architetto con la passione per i colori

Grazie alla sua formazione in architettura, Béatrice è sempre stata molto sensibile all'individuazione di interessanti combinazioni di colori e al loro utilizzo nell'arredamento d'interni. Non appena assunto il controllo del marchio, ne ha rinnovato l'immagine, coinvolgendosi nel design e nello sviluppo dei prodotti e dei motivi, mescolando i colori e giocando con la scala cromatica per creare motivi innovativi pur rimanendo fedele al DNA dell'azienda.

L'amore di sempre per i viaggi

Come per i suoi genitori prima di lei, i viaggi sono una fonte di ispirazione fondamentale per Béatrice. Il suo fascino per il modo in cui i colori vengono utilizzati in India è visibile in molti dei motivi che ha sviluppato, a testimonianza delle sue numerose visite a Jaipur e in altre parti del Subcontinente indiano. Nel corso degli anni, i suoi viaggi l'hanno portata in Africa e in America, ampliando ulteriormente la portata culturale dei suoi interessi.

Quali sono le fonti di ispirazione per le carte da parati di "Le Monde Sauvage"?

Seguendo il motto dell'azienda "Arte moderna e nomadismo", tutte le decorazioni murali prodotte da "Le Monde Sauvage" sono caratterizzate da un'affascinante miscela di stampe e strutture etniche tradizionali asiatiche, africane e latinoamericane con grafiche contemporanee.

Artigianato indiano

Non sorprende che gli stili di stampa, i colori e i tessuti tradizionali indiani siano ampiamente rappresentati nella selezione di carte da parati prodotte da "Le Monde Sauvage". Il subcontinente è, dopo tutto, il luogo in cui si possono rintracciare le origini dell'azienda. La lunga tradizione indiana nell'artigianato tessile è stata modernizzata in modo sorprendente dalla visione di Béatrice, che ha portato il suo stile unico e i suoi colori vivaci in Occidente.

Motivi etnici dall'Africa e dalle Americhe

Nel corso degli anni, uno stile di vita giramondo e il desiderio di espandere ulteriormente la visione dell'azienda ha portato alla ricerca di ispirazione al di fuori dell'Asia. Gli attuali set di carte da parati creati da "Le Monde Sauvage" attingono a motivi etnici provenienti da paesi diversi come il Messico, il Guatemala e numerosi paesi africani. Questi motivi non vengono semplicemente riprodotti, ma reinterpretati, trasmettendo un fascino unico, con colori incantevoli e un raffinato aspetto patinato.

Le influenze delle sue figlie sul design dei motivi grafici

Il dover allevare tre figlie di età diverse mentre si occupa delle sorti dell'azienda ha influenzato fortemente Béatrice, ispirandola ad ampliare ulteriormente i suoi orizzonti per incorporare il punto di vista delle figlie nei motivi di "Le Monde Sauvage". Il concetto è quello di portare i mobili e le idee dei bambini in salotto, introducendoli in spazi normalmente riservati agli adulti.

Cosa rende i rivestimenti murali "Le Monde Sauvage" così unici?

Il rifiuto di piegarsi alle convenzioni quando si tratta di materiali e motivi e l'amore per tutto ciò che è fatto a mano sono il segreto che rende ogni singolo telo dei loro set un'opera d'arte irripetibile.

I singoli teli garantiscono libertà di espressione

Un approccio artigianale alla produzione, un modo non convenzionale di progettare e la convinzione che si debba essere liberi di creare un mosaico unico sulle pareti che rifletta la propria personalità - queste componenti sono al centro del singolare approccio dell'azienda alla carta da parati: anziché in rotoli, ogni modello di carta da parati viene fornito in un set di 12 fogli rettangolari.

Un puzzle sperimentale per menti creative

Non vengono fornite istruzioni, non c'è un modo "giusto" per installarli. I fogli di ogni set di decorazioni murali "Le Monde Sauvage" possono essere disposti in un numero qualsiasi di varianti, in verticale o in orizzontale. Possono creare un'area continua di circa 4 metri quadrati o essere disposti uno ad uno come singoli punti di attrazione. Pensate a un puzzle creativo in cui il risultato finale dipende dal vostro gusto e dalla vostra immaginazione!

Un uso non convenzionale di motivi grafici geometrici

L'approccio sovversivo di "Le Monde Sauvage" si estende all'uso di motivi geometrici. Piuttosto che affidarsi a motivi convenzionali con linee rette, come siamo soliti aspettarci, il direttore artistico preferisce elementi grafici che derivano da modelli indigeni e spesso seguono regole molto chiare e distinte. Le forme irregolari a diamante di "Yamantaka" o gli accattivanti triangoli neri di "Gocha Black" sono la testimonianza di questo modo di procedere.

Quali sono le tecniche utilizzate per creare le tappezzerie di "Le Monde Sauvage"?

La produzione di fogli di carta da parati di "Le Monde Sauvage" è davvero unica. Tutti i modelli sono stampati a mano con l'antica tecnica indonesiana a blocchi Batik, utilizzando la cera d'api per generare motivi e fantasie ipnotiche.

La tradizionale tecnica del batik

Qual è il segreto delle fantasie e dei motivi originali dei modelli di carta da parati "Le Monde Sauvage"? Il loro aspetto è così particolare e artigianale perché si basa su un'antica tradizione di tintura tessile a cera. Sviluppata originariamente sull'isola smeraldina di Giava, in Indonesia, la tecnica del batik è in uso da oltre mille anni ed è riconosciuta come "patrimonio dell'umanità" dall'UNESCO.

La stesura della cera sulla carta

La tradizionale tecnica del batik a blocchi si basa su singoli blocchi di legno intagliati a mano. Questi vengono immersi nella cera d'api e premuti sulla superficie della carta per creare il profilo del motivo con la cera. La pittura viene quindi applicata sulla carta. Le aree trattate con la cera non assorbono la vernice e, una volta rimossa la cera, si produce un motivo monocolore. Per creare motivi a più colori, è necessario ripetere questo processo più volte.

Una tecnica di lavorazione artigianale secolare con blocchi di legno

A differenza di altri produttori di batik che utilizzano blocchi di rame, "Le Monde Sauvage" crea tutte le carte da parati intagliando prima a mano il motivo desiderato, spesso una trama geometrica come il celebre triangolo nero. Questa tecnica comporta solitamente piccole irregolarità che, lungi dall'essere un difetto, sono invece una firma della loro autenticità e del loro fascino.

Le carte da parati di "Le Monde Sauvage" richiedono una cura particolare?

Come tutti i prodotti artigianali dipinti a mano, le carte da parati "Le Monde Sauvage" richiedono una cura maggiore rispetto ai normali rotoli industriali, soprattutto per la loro ridotta resistenza all'umidità e alla luce diretta del sole.

L'installazione di ogni foglio richiede attenzione

A differenza della maggior parte dei modelli di carta da parati, "Le Monde Sauvage" propone singoli fogli pretagliati in un set di 12, ciascuno di circa 50 x 70 cm, che coprono una superficie di circa 4 metri quadrati. Dato che possono essere disposti in modi diversi, è importante provare diverse costellazioni e disposizioni su una superficie pulita per avere un'idea di come appariranno una volta posati. Procedete con cautela, poiché l'adesivo e l'umidità possono causare danni, e tenete presente che la vernice di ogni foglio può sbavare e macchiare. È quindi consigliabile indossare guanti protettivi durante l'installazione dei singoli fogli.

La limitata resistenza al sole che ne aumenta il fascino

L'esposizione alla forza implacabile dei raggi solari può causare lo scolorimento della maggior parte delle carte da parati che non sono dotate di uno speciale marchio di qualità che ne attesti la resistenza. I set di carte da parati artigianali prodotti da "Le Monde Sauvage" non possono eguagliare le qualità di resistenza alla luce delle carte da parati di produzione industriale. Tuttavia, ciò non è necessariamente negativo, poiché un leggero scolorimento in alcuni punti può anzi enfatizzare il loro fascino visivo, esaltando la loro splendida natura Shabby Chic.

Non adatta a locali umidi

I meravigliosi fogli prodotti singolarmente da Le Monde Sauvage hanno una superficie delicata, con stampe batik che conferiscono una splendida lucentezza. È il risultato di una tecnica secolare che può essere realizzata solo su superfici a base di carta. Di conseguenza, questa decorazione murale non è né lavabile né strofinabile. Poiché il vapore acqueo o le gocce d'acqua potrebbero danneggiare la sua superficie delicata, non è indicata per ambienti umidi come bagni o cucine.