Le carte da parati raccontano: James Bond

Wallpaper-for-men

"Vodka Martini. Shakerato. Non mescolato."

È senza dubbio il più celebre eroe dei film d’azione degli ultimi 60 anni. Le sue imprese spericolate hanno affascinato generazioni di grandi e piccini. Numerosi attori ne hanno interpretato il ruolo in innumerevoli pellicole sul grande schermo. Questo è il motivo per cui, in questo episodio di Le carte da parati raccontano cercheremo di scoprire qualcosa di più sul suo carattere. Che tipo di persona è, in quale ambiente vive, che vestiti ama indossare e come vede se stesso?

Papel-Pintado-Hombre

Con la recente uscita del suo ultimo film “Spectre” il nome James Bond e nuovamente sulla bocca di tutti. L’ultimo capitolo di questa serie viene considerato da molti uno dei più coinvolgenti da un punto di vista emotivo. Bond, solitamente freddo e distante, deve confrontarsi con il suo passato, superare il suo trauma interiore e rischiare tutto per salvare la fanciulla del momento.

Carta-da-parati-uomo

Grazie a “Skyfall” abbiamo imparato numerose informazioni sull’infanzia di Bond. Sappiamo che i suoi genitori sono morti quando lui era piccolo e che è stato cresciuto da un amico di famiglia. Ha abbandonato la casa paterna quando ha cominciato a lavorare per il governo, ritornando alla residenza scozzese di Skyfall solo per l’epico finale del film.

Il fatto che l’amico di famiglia lo abbia cresciuto come fosse il proprio figlio ha generato un fortissimo odio nel suo fratellastro. Per anni Bond ha creduto che il fratello adottivo fosse morto – fino a quando non è tornato sulla scena ed ha rimosso la maschera. Detto questo vi suggeriamo di guardarvi il film voi stessi!

Papier-Peint-Homme

In realtà non sappiamo molto della vita privata di James Bond, dal momento che sembra sempre vivere in alberghi di lusso nello stile del paese in cui si trova. Vediamo raramente casa sua e la cosa non ci sorprende. Bond non è il tipo da amare una vita quieta e comoda, con un bel soggiorno e una piccola cucina. Il suo appartamento deve essere puramente funzionale, dal momento che ci abita solo saltuariamente. Le poche immagini e quadri che possiede sono appese a pareti dipinte in un bianco minimalista. Sebbene possa certamente permetterselo, non abbisogna di arredamento di design.

male-wallcovering

Bond appare sempre come una persona priva di emozioni, con l’aria di un uomo sempre in controllo di sé, capace di cavarsela in qualsiasi situazione. La sua casa è l’espressione più sincera di questa sua immagine. James non è legato alla sua casa da legami emotivi e mostra un certo distacco verso l’arredamento d’interni.

Tapeten-fuer-den-Mann

Questa sua mancanza d’interesse non deve essere però confusa con un’assenza di stile, di cui ne ha a piene mani. Uno stile unico ed inconfondibilmente “Bond”. La sua caratteristica più evidente è negli abiti di sartoria di alta qualità che sono per lui come una seconda pelle. Bond è infatti vestito di tutto punto anche nelle più pericolose e scatenate avventure. Non è uomo che segue mode passeggere come cravatte a motivi o calze dai colori vivaci e lo stesso si può dire per le sue auto.

Tapeten-fuer-harte-Jungs

Pur essendo equipaggiate con le ultimissime tecnologie le vetture di Bond sono sempre modelli classici. La sua vettura riflette la sua personalità: raffinata ed efficace ed allo stesso tempo chic ed elegante.

Wallcoverings-for-the-man

Abbiamo dunque imparato che il tipico stile di James Bond è caratterizzato da minimalistiche sfumature di colore e semplici motivi. Una carta da parati non deve per forza attirare l’attenzione e “urlarti addosso” quando entri in una stanza. Deve invece rimanere in maniera discreta sullo sfondo e creare l’impressione di essere assolutamente indispensabile, essenziale – proprio come Bond. James non sembra mai fuori luogo, come uno dei tanti pagliacci vestiti in colori sgargianti che cercano di attirare l’attenzione in un locale, ma è sempre presente, manovrando dietro le scene per salvare l’impero britannico.

croco01_345101   Natural-Cork-02

oshun_4611325692981fa7f81   skulls_430601

zelor_461331569298227f6ff   crush-luxor-02

warp-glamour-11   keres_430721

Non c’è niente di sbagliato nelle carte da parati che costano un po’ più della media se sono belle, ma questo non vuol dire che voi non possiate trovare un modello più economico che sia altrettanto efficace. Dopotutto Bond non è certo uno da fermarsi a guardare il prezzo sull’etichetta. L’unica cosa che conta è che faccia da sfondo perfetto ad un bicchiere di Martini!

Tapeten-fuer-Herren

Al prossimo episodio di “Le carte da parati raccontano” ...
La vostra Laura