Gli strumenti del tappezziere in dettaglio: il pennello per colla

È senza dubbio uno degli strumenti più importanti per un tappezziere: il pennello per colla (o pennellessa) è usato per distribuire l’adesivo sui teli di carta da parati, così come su pareti o soffitti (da cui il nome). Esistono differenze sostanziali fra questo ed il pennello da tappezziere, dato che quest’ultimo è usato sulla superfice asciutta della carta da parati.

Caratteristiche del plafone

Da un punto di vista strutturale, pennelli per colla e pennelli da tappezziere sono identici. Le differenze (in termini di lunghezza e tipo di materiali) sono da trovarsi nelle setole e nei manici. Il corpo del pennello per colla è composto da un sottile blocco di legno rettangolare con le setole sulla parte inferiore. Il lato superiore è equipaggiato con un manico ergonomicamente rotondo fatto di plastica o legno, lungo dagli 11 ai 14 cm. Il manico presenta un piccolo foro per appenderlo e renderne così più facile l’immagazzinaggio. La parte inferiore del manico ha un gancio di plastica per agganciare il pennello al barattolo di colla. La larghezza del pennello va dai 15 ai 20 cm, a seconda del modello.

Le setole sono solitamente in materiale sintetico, resistente ai solventi e sono lunghe circa 7 cm. Sono inoltre disponibili pennellesse in vere setole naturali China, disponibili nei negozi specialistici per imbianchini e decoratori, ma sono decisamente più costosi. Le setole “China” provengono da maiali cinesi. I professionisti utilizzano normalmente pennelli per colla con manici di legno e autentiche setole naturali China.

Le setole sono disposte in maniera densa e compatta, creando così un pennello molto flessibile, mobile ed assorbente. I colori delle setole vanno dal bianco, al grigio al nero. Molti di questi pennelli hanno setole più chiare nella parte esterna e setole più scure nella parte interna.

Kleisterbuerste595636670f0a0

Qualità e prezzo

I pennelli per colla sono generalmente economici, con un prezzo che parte da circa €1.50. I modelli di più alto livello arrivano a costare circa €10. Il prezzo non è però necessariamente legato alla qualità. Vi suggeriamo dunque di valutare voi stessi e di esaminare con attenzione il pennello prima di acquistarlo. Un utilizzo di questo pennello in modo professionale, sicuro e semplice dipende dai seguenti criteri:

  • Il manico deve essere comodo quando impugnato, con una presa dal materiale non troppo sottile ed in grado di sopportare una sostenuta pressione. Provate ad impugnarlo e stringerlo per vedere se vi sembra resistente. Assicuratevi inoltre che il manico sia liscio e che non vi siano irregolarità in plastica o legno che possano far male alla vostra mano.
  • Anche il gancio per il barattolo deve essere robusto e stabile, dato che non vi è nulla di più fastidioso che dover sempre appoggiare il pennello sul tavolo.
  • Le setole devono essere ben fissate e robuste, dato che un pennello che perde setole non è ovviamente una buona idea quando si tratta di tappezzare. Provate a tirarne qualcuna con un po’ di forza per vedere se si staccano. In un buon pennello non se ne dovrebbe staccare nessuna.
  • Vedrete a colpo d’occhio se le setole sono disposte in maniera compatta ed omogenea. Se vedete che qualche setola si stacca, o non è allineata, evitate di acquistarlo, dato che non è adatto al vostro scopo.

Come usare il vostro pennello per colla

I pennelli per colla sono utilizzati per distribuire in maniera omogenea la pasta adesiva o l’adesivo (per esempio una miscela di pasta ed adesivo a dispersione per aumentarne la forza adesiva). Sono anche utilizzati per preparare le pareti. Possono essere usati per applicare la pasta adesiva a teli individuali di carta da parati o direttamente sulla parete (nel caso di carta da parati in lana/tessuto non tessuto). Se dovete spalmare la pasta adesiva direttamente sulle pareti o soffitti, esistono rulli da vernice o per colla; questi rendono il lavoro più facile e veloce. I rulli possono essere attaccati a tubi telescopici, bagnati nella pasta adesiva e rotolati lungo le pareti o i soffitti asciutti. Questi rulli per la colla sono inoltre idonei per applicare primer di profondità o altri materiali relativamente liquidi che rinforzano e stabilizzano la superfice del muro o del soffitto.

Quando bagnate i rulli nell’adesivo o nel primer, ricordate di rimanere cauti per quando riguarda la quantità per evitare che la pasta gelatinosa sgoccioli sulla carta da parati e/o che il manico ne venga ricoperto - sono situazioni appiccicose! Quando immergete il pennello in un liquido viscoso, rimuovete l’eccesso sul bordo del barattolo fino a quanto non avrete la sensazione di avere la “giusta” quantità. Potete sempre aggiungerne di più dopo, se necessario. Distribuite l’adesivo partendo dal centro verso i lati. Spalmatelo a colpi di polso ed applicando un poco di pressione sul telo di carta da parati o sulla parete stessa, ed assicuratevi di averlo distribuito su tutta l’area in maniera uniforme.

Fatto questo, agganciate il pennello al barattolo, utilizzando l’apposito gancio. Evitate di appoggiare il pennello per la colla in un posto a caso, per evitare che vi si appicchi sopra la polvere o altre particelle di sporco (e di conseguenza poi sulla carta da parati o sulla parete!). Se preferite o dovete appoggiarlo, posatelo su un grosso foglio pulito di pellicola trasparente da cucina.

Se dovete interrompere il vostro lavoro solo per qualche ora, potete impacchettare in pennello nel foglio di pellicola trasparente, mantenendo così umide le setole e senza dover intraprendere il fastidioso lavoro di pulizia. Una volta terminato il vostro lavoro (o se per quel giorno avete finito) dovrete pulire con cura il vostro pennello da colla, asciugarlo e metterlo via in un luogo appropriato.

Se intendete utilizzare il vostro pennello per vari materiali diversi, ad esempio per adesivi e primer, dovrete lavarlo ed asciugarlo con cura dopo ogni utilizzo.

Pulire e conservare il vostro pennello per colla

Come regola generale, è sufficiente lavare il vostro pennello sotto acqua tiepida. Non è necessario usare un detergente, a meno che questo non sia esplicitamente menzionato nelle istruzioni della pasta adesiva, adesivo o primer. Usate poi un asciugamano per rimuovere l’acqua in eccesso ed appendetelo in un luogo ben ventilato così da far sgocciolare ed asciugare le setole. Una volta che le setole ed il manico di legno sono ben asciutti, potrete metterlo via in una borsa di plastica o di tessuto. Se intendete appenderlo, assicuratevi che il foro sul manico non sia coperto dalla borsa.

Differenze fra pennelli per colla e da tappezziere

Il pennello per colla è pensato per il lavoro di preparazione “bagnato”, mentre quello da tappezziere si utilizza da asciutto per la superfice della carta da parati. Le altre differenze sono principalmente a livello cosmetico. Il pennello da tappezziere deve essere tenuto sempre ben lontano dall’adesivo. Ulteriori dettagli sono disponibili nel nostro Blog guida ai pennelli da tappezziere.