Come posare la carta da parati negli angoli

Come-posare-la-carta-da-parati-negli-angoli-Posare-un-telo-di-carta-da-parati-attorno-ad-un-angolo-interno

1 Posare un telo di carta da parati attorno ad un angolo interno

La nostra ragazza della carta da parati sa esattamente cosa fare per questo compito delicato – e, grazie alle nostre istruzioni, lo saprete anche voi. L’illustrazione vi dà già un’idea di cosa intendiamo per un “angolo interno”. Quando le pareti s’incontrano, formano angoli interni, ovvero l’angolo destro punta verso l’interno. Se in una stanza ci sono ripiani, ci saranno angoli interni ed esterni.

Suggerimento per carta da parati più spessa
(o per i professionisti della posa)

Per carte da parati più spesse, l’eccedenza verso l’altra parete deve essere più grande, almeno 5 - 8 cm. Potete poi continuare seguendo le istruzioni qui sopra (come descritto per le carte da parati più sottili).

La tecnica su come posare un telo di carta da parati attorno agli angoli interni varia a seconda del tipo di tappezzeria che state utilizzando. Qua troverete le istruzioni sia per la carta da parati sottile che per quella più spesso (per esempio il vinile).

Come gestire gli angoli interni usando carta da parati sottile:

  • 1 Misurate nuovamente l’ultimo telo, aggiungete una piccola eccedenza (circa 1 - 2 cm) in larghezza e tagliate.
  • 2 Posate ora la carta da parati come avete fatto per i teli precedenti.
  • 3 Premetela ora verso l’angolo usando una spatola da tappezziere (o, alternativamente, un righello lungo)
  • 4 Premete l’eccedenza verso l’altra parete.

Dovete sempre ricordarvi di mettere in conto un po’ di eccedenza, dato che quasi nessun angolo è perfettamente diritto e se posate un telo a filo con l’angolo potrebbero rimanere delle sgradevoli fessure.

Come-posare-la-carta-da-parati-negli-angoli-Posate-il-nuovo-telo-con-un-eccedenza

2 Posate il nuovo telo con un’eccedenza

Bene, avete finito il vostro primo angolo. Dovrete mettere in conto un’eccedenza anche per il telo che poserete sull’altra parete.

È molto importante che tiriate una riga diritta sull’altra parete per assicurarvi che il primo telo che poserete sia perfettamente diritto. Misurate la larghezza della carta da parati (ad esempio 53 cm) dal punto più alto dell’angolo interno e tirate una riga verso il basso usando un filo a piombo o una livella ad acqua.

Come per il punto 1, vi suggeriamo un approccio leggermente diverso per la carta da parati più spessa.

Posare carta da parati sottile con un’eccedenza
Prendete un telo già tagliato (e, se stiamo parlando di tappezzeria a carta, già impastato con la colla ed impregnato), allineate il motivo e posatelo sul punto più alto dell’angolo interno. Coprite l’eccedenza dell’altra parete con il telo che state posando. Assicuratevi con il filo a piombo che il telo sia ben allineato, così da ottenere una linea perfettamente diritta. Coprendo con il nuovo telo l’eccedenza di quello già posato, compenserete otticamente il problema di angoli irregolari. La sovrapposizione non si noterà, se state posando carta da parati sottile e questa tecnica non avrà effetti visibili sul risultato finale.

Posare carta da parati sottile con un’eccedenza
Se state posando carta da parati più spessa, specialmente quella in vinile, o se siete tappezzieri di grande esperienza, potete provare ad usare il metodo a doppio taglio. Questo metodo garantisce una transizione perfetta ed invisibile.

Cominciate con il tirare una linea diritta sulla parete (come descritto sopra), allineate i teli ad essa e posateli cominciando dall’angolo. I teli si sovrapporranno automaticamente e la prima sovrapposizione sarà coperta. Il metodo a doppio taglio si applica sulla parte (visibile e toccabile) dove il telo dell’angolo interno ed il primo telo dell’altra parete si sovrappongono. Questo significa che entrambi i teli si toccano in una linea esatta. Potete trovare informazioni più dettagliate su come applicare questo procedimento nel punto 4 delle nostre istruzioni: Come ottenere il metodo a doppio taglio.

Una volta fatto questo, potete tirare via il ritaglio di carta da parati (come fa la nostra ragazza nella raffigurazione). Se necessario, applicate una piccola quantità di colla sui bordi laterali utilizzando un pennello sottile; se state lavorando con carta da parati in tessuto non tessuto, applicate la colla direttamente sulla parete. Fate aderire la giuntura alla parete usando un rullino schiaccia cimosa per finire il lavoro.

Come-posare-la-carta-da-parati-negli-angoli-Posare-la-carta-da-parati-attorno-agli-angoli-esterni

3 Posare la carta da parati attorno agli angoli esterni

Una stanza non ha solo angoli interni. Ci sono infatti angoli esterni (ovvero dove l’angolo destro punta verso l’esterno) per esempio sui ripiani.

Come tappezzare spigoli/angoli esterni:

  • 1 Misurate la larghezza dell’ultimo telo per la parete, aggiungendo una piccola eccedenza (1 - 2 cm per la carta da parati sottile, circa 5 cm per quella più spessa).
  • 2 Dopo averlo tagliato ed applicato la pasta adesiva (ricordate di aggiungere il tempo per impregnarla se state lavorando con tappezzerie in carta) posate il telo in modo che i bordi combacino (o aggiungendo una piccola eccedenza) all’ultimo telo posato.
  • 3 Posatelo attorno al lato esterno e premete l’eccedenza sulla parete.
  • 4 Se il muro non dovesse essere perfettamente diritto è possibile che appaiano delle pieghe. In questo caso usate un taglierino per fare dei piccoli tagli su questi punti. Dovrete ora ricordare di aggiungere un’eccedenza al prossimo telo per creare un angolo liscio.

Usate ancora una volta il filo a piombo per tirare una riga diritta per il prossimo telo. Misurate la larghezza del rotolo di carta da parati dal punto più alto del lato esterno e tirate una linea diritta e verticale utilizzando il filo a piombo o una livella ad acqua. Per il prossimo telo avete due possibilità:

Versione A - tappezzare con un’eccedenza
Il prossimo telo deve essere posato cominciando dall’angolo con la sovrapposizione del telo precedente. Non scordate di allineare il telo con la linea che avete tirato in precedenza e di allineare i motivi all’ultimo telo posato.

Se state usando una carta da parati sottile, la sovrapposizione non avrà alcun effetto visibile. Dopo aver lisciato la carta da parati, controllate i bordi del lato esterno. Se non sono incollati bene alla parete aggiungete un po’ di colla e poi premeteli con un pennello o un rullino schiaccia cimosa.

Potete usare il metodo della sovrapposizione anche per carta da parati più spessa, ma questa sovrapposizione risulterà maggiormente visibile e sgradevole alla vista. È qua che vi consigliamo di usare il metodo a doppio taglio - leggetevi le nostre istruzioni: Come ottenere il metodo a doppio taglio. Le eccedenze di carta da parati sono così rimosse ed i due teli risulteranno adiacenti con i bordi che combaciano. Controllate che questi siano ben incollati alla parete, aggiungete pasta adesiva se necessario.

Versione B - Allineate il nuovo telo con la sovrapposizione del telo dell’angolo esterno
Il nuovo telo è allineato direttamente con la sovrapposizione dell’ultimo telo posato (ovvero quello dell’angolo esterno). Ricordate di contrare che i motivi siano allineati. Gli angoli esterni sono solitamente più diritti di quelli interni, ed è per questa ragione che è qui possibile usare questo metodo. Per prima cosa, controllate che il nuovo telo sia allineato alla linea che avete tirato, così da evitare di lasciare fessure. Se i due teli sono a filo, potete continuate a posarlo. Se questo non è il caso, vi suggeriamo di usare il primo metodo.

Come-posare-la-carta-da-parati-negli-angoli-Come-ottenere-il-metodo-del-doppio-taglio

4 Come ottenere il metodo del doppio taglio

Il metodo del doppio taglio viene utilizzato per garantire che due teli di carta da parati sovrapposti fra loro risultino a filo l’uno con l’altro, e che i loro motivi siano perfettamente allineati. Come viene indicato dal nome, questo metodo implica che i due teli siano tagliati contemporaneamente con lo stesso taglio.

Come ottenere il doppio taglio
Quando due teli di carta da parati vengono sovrapposti, i bordi di quello sotto rimangono visibili. Questo di solito non è un grosso problema se state usando una carta da parati sottile e la cosa potrebbe non disturbarvi affatto, ma, con le tappezzerie più spesse l’effetto può risultare sgradevole, dato che il rigonfiamento diventa più ovvio e fastidioso all’occhio.

Usate un taglierino - o, meglio ancora, un taglierino a doppio taglio, pensato proprio per questo utilizzo. Questo vi permetterà di tagliare accuratamente i giunti dei teli, così da poter rimuovere facilmente le eccedenze. Seguendo le corrette istruzioni, non causerete danni alla superficie del muro.

Assicuratevi di aver allineato i motivi di entrambi i teli accuratamente, come se li aveste posati per combaciare. Avrete bisogno di un buon occhio e di una mano ferma dato che non ci sono linee guida ad aiutarvi. Restate calmi, abbiate pazienza e vedrete che tutto andrà bene. Se i motivi sono perfettamente allineati prima del taglio, lo saranno anche dopo.

Il doppio taglio è una soluzione pulita per gli angoli interni ed esterni, per i vani delle finestre e delle porte ed in particolar modo per la carta da parati più spessa.

Per ottenere un taglio pulito usate una riga da tappezziere o un righello di grandi dimensioni sulla linea dove i due teli si sovrappongono. Usate il taglierino, o quello a doppio taglio e cominciate a tagliare partendo dall’altro verso il basso. Tirate ora via le strisce di carta da parati in eccedenza. Se avete seguito le istruzioni correttamente i bordi dei due teli saranno ora a filo senza che vi siano fessure visibili.

Per ultimo, rimuovete ogni residuo di pasta adesiva dalla linea di taglio e dalla superfice della carta da parati.