Come decorare i vostri mobili con la carta da parati

Come-decorare-i-vostri-mobili-con-la-carta-da-parati-Per-superfici-in-vetro-usate-nastro-biadesivo

1 Riciclaggio creativo del mobilio

Non è un segreto e gli amanti del fai da te lo adorano: il riciclaggio creativo del vostro mobilio utilizzando la carta da parati! Se non volete liberarvi dei vostri vecchi mobili anche se questi hanno ormai perso la lucentezza di un tempo, potete dargli una nuova vita con della carta da parati a motivi. Il mobilio in legno, così come quello con superfici in plastica e vetro, è perfettamente adatto a questo scopo. La differenza fra il prima ed il dopo sarà notevole e le nostre istruzioni vi permetteranno di provare con facilità da soli!

Le possibilità sono quasi infinite: credenze e guardaroba (sia gli interni che gli esterni), scrivanie, cassetti, cassettiere, scaffali, pareti divisorie, piani dei tavoli e tanti altri oggetti ancora possono essere rinnovati in maniera meravigliosa, anche usando i ritagli della vostra carta da parati.

Una piccola considerazione che però non dovete trascurare: assicuratevi che i colori ed i motivi del vostro progetto si abbinino con il resto del mobilio e gli altri elementi decorativi della stanza, altrimenti finirete per creare un senso di disarmonia e discordanza - particolarmente se avete in mente di coprire superfici di grande estensione con la carta da parati.

Suggerimenti:
La carta da parati in tessuto non tessuto è particolarmente adatta ad essere utilizzata sui mobili, ma potete usare anche quella in carta.

Se intendete tappezzare superfici in legno di grande estensione come ad esempio le porte del guardaroba, o la facciata della credenza, vi raccomandiamo di farlo su entrambi i lati, sia all’interno che all’esterno. Il legno si espande infatti leggermente quando assorbe la pasta adesiva per carta da parati e si contrae quando questa si asciuga. Questo può provocare delle leggere deformazioni o arcuature della porta se questa è tappezzata da un solo lato. Tappezzando entrambi i lati si previene questo effetto indesiderato.

Passi individuali

Nota: le nostre immagini mostrano i passi necessari per ogni parte individuale, così da fornire maggiore chiarezza. Sta a voi poi scegliere come procedere.

Per mobilio di piccole dimensioni, può risultare più facile lavorare sui singoli pezzi, ma non è necessario smontare gli elementi più grandi. Questo è ovviamente più facile, specialmente se state tappezzando guardaroba o scrivanie. Prima di cominciare dovrete in ogni caso rimuovere maniglie e pomelli.

Come-decorare-i-vostri-mobili-con-la-carta-da-parati-Carteggiare-le-superfici-in-legno-o-plastica

2 Carteggiare le superfici in legno o plastica

Per essere sicuri che la colla funzioni a dovere, dovrete prima di tutto carteggiare le superfici in legno e plastica per renderle più ruvide. Usate la carta vetrata adatta alle vostre superfici.

Se state lavorando su mobilio di grandi dimensioni potreste aver bisogno di un tampone per la levigatura manuale in sughero per attaccarci la carta vetrata. Con la sua forma ergonomica rende il lavoro molto più confortevole. Pulite poi la superfice dalla polvere. Se per far questo usate un panno bagnato, aspettate che la superfice si sia asciugata completamente prima di continuare al prossimo passo

Come-decorare-i-vostri-mobili-con-la-carta-da-parati-Applicare-la-pasta-adesiva-per-carta-da-parati-alla-superfice

3 Applicare la pasta adesiva per carta da parati alla superfice

Mescolate l’ammontare di pasta adesiva a seconda del tipo di carta da parati (ad esempio in carta/tessuto non tessuto). Se state utilizzando carta da parati in tessuto non tessuto potete spalmarla direttamente sull’area che intendete coprire, usando una pennellessa o un rullo da pittura.

Per le varietà a base di carta, tagliate la carta da parati nelle dimensioni desiderate, applicateci sopra la colla adesiva e lasciate che si impregni (controllate le istruzioni sulla confezione).

Come-decorare-i-vostri-mobili-con-la-carta-da-parati-Pretagliare-ed-applicare-la-carta-da-parati

4 Pretagliare ed applicare la carta da parati

Tagliate la vostra carta da parati in tessuto non tessuto nelle dimensioni desiderate per il vostro progetto. Assicuratevi di aver misurato correttamente, dal momento che tagliare le eccedenze richiede poi una mano ben ferma per non danneggiare il mobilio durante l’operazione.

Allineate la carta da parati scelta (sia in tessuto non tessuto che a base di carta) alla superfice. Usate un pennello o un rullo per lisciare la carta verso i bordi, assicurandovi che non rimangano bolle d’aria o grumi di pasta adesiva. Per aree di piccole dimensioni o delicate e difficili, seguite l’esempio della nostra ragazza ed utilizzate un lavavetri o una spatola. Mentre eseguite gli ultimi tocchi con il vostro rullo o la vostra spatola prestate molta attenzione agli angoli ed ai bordi, dato che è essenziale che la carta da parati aderisca bene in quei punti, specialmente se quel mobile viene usato di frequente.

Come-decorare-i-vostri-mobili-con-la-carta-da-parati-Per-superfici-in-vetro-usate-nastro-biadesivo

5 Per superfici in vetro usate nastro biadesivo

Per le superfici in vetro la carta da parati viene applicata utilizzando il nastro biadesivo, dato che la pasta adesiva non aderisce al vetro. Assicuratevi che gli angoli siano perfettamente allineati con il nastro per evitare bolle d’aria nella carta da parati.

Procedete gradualmente, un piccolo passo alla volta, dal basso verso l’alto e da destra verso sinistra, per evitare che si creino pieghe o bolle.

Trattate le superfici tappezzate per proteggerle dallo sporco e dalla discolorazione
L’ultimo passo è necessario per proteggere la superfice dallo sporco e dalla discolorazione e renderla facile da pulire. Ci sono due modi per trattare la carta da parati per raggiungere questo obiettivo. Potete utilizzare una lacca lucida, acquistabile in un negozio di artigianato e bricolage. Questa va applicata alla carta da parati usando un pennello di grandi dimensioni. Nota: la lacca disponibile nei negozi di fai da te o in quelli di vernici non è adatta allo scopo. Avete bisogno della lacca viscosa, quasi con la consistenza del latte che si vende nei negozi di artigianato, dato che è pensata proprio per questo scopo.

Alternativamente potete usare un foglio trasparente autoadesivo. Tagliatelo nelle stesse dimensioni della carta da parati ed applicatelo con attenzione usando una spatola. Se si dovessero formare piccole bolle d’aria, bucatele con un ago sottile ed appianatele.