Gli strumenti del tappezziere in dettaglio: forbici da tappezziere

Le forbici da tappezziere sono strumenti indispensabili sia che siate un professionista o un hobbista occasionale del fai da te. Contraddicendo la comune idea che un buon paio di forbici da casa o da carta siano più che sufficienti per tagliare teli di carta da parati, vi raccomandiamo di investire in un buon paio di forbici da tappezziere professionali, in quanto queste sono pensate per rispondere alle caratteristiche specifiche richieste da chi deve tappezzare. Il poter eseguire tagli precisi senza danneggiare le forbici a lungo termine è una cosa che si ripaga da sé.

Differenze con gli altri strumenti per tagliare la carta da parati

Sul mercato sono disponibili diversi strumenti per tagliare la carta da parati. A parte le classiche forbici da tappezziere, vi sono il righello da tappezziere (utilizzato per strappare la carta da rotolo), il coltello Stanley, il taglierino, il taglierino triangolare nonché le forbici da tappezziere elettriche.

Per poter scegliere lo strumento più adatto, occorre considerare con attenzione l’esatto scopo ed il risultato che si intende ottenere. Fino a pochi anni fa, gli imbianchini ed i tappezzieri usavano quasi esclusivamente le forbici da tappezziere per tutte le loro necessità di taglio, ma ovviamente loro erano ben preparati ed avevano tantissima esperienza in materia (al contrario della maggior parte degli entusiasti del fai da te).

Oggigiorno i differenti utensili da taglio rendono il tappezzare un gioco da ragazzi anche per chi non è un professionista. Le classiche forbici da tappezziere sono usate per tagliare la carta da parati per il lungo (per i teli più stretti possono anche essere usate per tagliare per il largo) sul tavolo da tappezziere oppure anche per tagliare carta da parati troppo lunga direttamente dalla parete. Le sovrapposizioni di carta da parati lungo i battiscopa, gli interni delle finestre, sotto i davanzali, lungo i termosifoni, ecc. possono essere rimosse più facilmente con un taglierino, un righello per carta da parati o un coltello Stanley. Va detto che l’utilizzo di questi strumenti richiede una certa esperienza e pazienza, specialmente la prima volta che li si usa.

Quando cercate il termine “forbici da tappezziere” su un motore di ricerca di internet, troverete sempre più spesso fra i risultati le forbici da tappezziere elettriche. Queste funzionano a batterie e sono specialmente indicate per eseguire tagli accurati sulla tappezzeria già posata sulla parete: non sono però gli strumenti più indicati per gli hobbisti e richiedono una certa pazienza per potercisi abituare.

Differenze fra le forbici da tappezziere elettriche e quelle manuali

Le classiche forbici da tappezziere manuali, quelle che esaminiamo più in dettaglio in questo articolo, sono chiaramente differenti da quelle elettriche. Non hanno la classica forma delle forbici ma sono invece strumenti a batteria, guidati a mano, dotati di lame affilate (simili a quelle dei taglierini). Le lame sono sostituibili ed il corpo dello strumento è in plastica.

Le forbici da tappezziere elettriche sono consigliate per gli angoli dei soffitti, gli angoli, le finiture senza battiscopa, le aree attorno alle porte ed alle finestre oltre alle sovrapposizioni al millimetro (bordo a bordo). Sono usate prevalentemente per tagliare la carta da parati direttamente sulla parete e costano solitamente attorno ai 20-30 Euro. Le forbici da tappezziere manuali rimangono comunque lo strumento consigliato per tagliare teli di carta da parati sul tavolo da tappezziere.

Perché è necessario avere le forbici da tappezziere giuste per ottenere i risultati migliori

Le carte da parati di design moderno sono di una grande varietà di materiali. La fodera sotto parato può essere in tessuto non tessuto oppure a base di carta, mentre i materiali di superfice possono essere:

  • In carta di alta qualità
  • In fibre tessili o tessuto
  • In materiali naturali come il bambù, il sughero, la canapa o le pietre di mica
  • Metalliche o ad effetto carta stagnola
  • Con perline di vetro
  • In vinile

Numerose carte da parati di design possono inoltre avere strutture particolari o rilievi ed essere disponibili in diverse grammature. Delle forbici da tappezziere speciali possono essere usate per tagliare ogni tipo di materiale con facilità. La carta da parati con uno strato di fodera a base di carta sono prima impregnate di pasta adesiva e poi posate sulla parete, dove devono asciugare nel corso di diverse ore. È possibile tagliarla con un buon paio di forbici da tappezziere anche quando è ancora bagnata o umida, senza causare brutti strappi o bordi frastagliati.

Specifiche tecniche per le forbici da tappezziere

Le classiche forbici da tappezziere manuali sono costituite tipicamente dai seguenti componenti: l’impugnatura (o manico), le leve e le lame, oltre al perno centrale che tiene insieme i componenti e permette di rimpiazzarli.

Tapetenschere 

L’impugnatura ha una forma ovale e l’anello per il pollice è solitamente più piccolo. È fatta in materiale plastico, resistente agli urti, è disponibile in vari colori ed è di forma ergonomica ed allungata. Le lame sono fatte di acciaio inossidabile lucidato ed hanno punte aguzze. La lunghezza totale varia fra i 25cm ed i 30 cm. Numerosi modelli hanno un angolo che punta verso l’alto così da poter essere a filo con l’area da tagliare. Esistono varianti anche per mancini.

Il prezzo per le forbici da tappezziere può variare dai 2 ai 40 Euro, a seconda della qualità e del livello di comfort richiesti. La differenza in termini di costo è ovviamente notevole ed il nostro suggerimento è il seguente: se intendete usarle per lungo tempo, investite in un modello professionale.

Tapezierschere 

Come sempre, controllate accuratamente i vostri strumenti prima di acquistarli. Le forbici da tappezziere devono essere comode da impugnare. Questo si ottiene con un manico ergonomico con un rivestimento dell’impugnatura morbido. Assicuratevi che vi sia spazio sufficiente per le vostre dita e che queste non siano troppo premute dall’impugnatura. Allo stesso tempo tenete presente che l’impugnatura non deve essere troppo larga, altrimenti non avrete una buona presa. Aprire e chiudere le forbici deve risultare facile. Delle forbici da tappezziere di alta qualità taglieranno ogni materiale come fosse burro, con risultati accurati e precisi.

Come usare e prendersi cura delle vostre forbici da tappezziere

È facile tagliare teli di carta da parati con precisione usando delle forbici da tappezziere professionali o per appassionati del fai da te. Prima di tutto occorre misurare la carta da parati e marcarla con una matita (sul retro!). Le lame delle forbici saranno poi guidate lungo quella linea tracciata a matita. In questo contesto può essere utile usare una squadra, posata al bordo del tavolo ed utilizzata per tracciare una linea diritta orizzontale. Per evitare che la carta da parati si muova o si arrotoli mentre la state misurando o tagliando, mettete un peso sul bordo e appoggiare il rotolo su una sedia. Le nostre istruzioni per tappezzare Come tagliare correttamente la carta da parati vi spiegheranno in dettaglio i passi da seguire.

Dopo aver tagliato la carta da parati bagnata (ed impastata), le forbici vanno lavate con acqua ed asciugate con cura. Conservate le vostre forbici sempre in un posto asciutto e pulito, dato che anche le lame in acciaio inossidabile sono a lungo termine danneggiate dall’umidità, che le rende dure e difficili da operare. Le lame possono essere affilate o sostituite. Questo è di solito un passo non necessario per gli hobbisti, che raramente intraprendono progetti di tappezzeria, specialmente se si è acquistato un paio di forbici di alta qualità.

 
 

Scrivi il tuo commento

 

I campi contrassegnati da * sono obbligatori.