Aggiornamento Coronavirus: La consegna dei nostri prodotti rimane garantita come sempre. È possibile che possano saltuariamente verificarsi dei ritardi.

 

Design grafici ispirati dal movimento Bauhaus

Cerchi blu, triangoli gialli e rossi quadrati – a chi non verrebbe immediatamente in mente la Bauhaus? La Scuola Bauhaus, una scuola d’arte fondata a Weimar nel 1919, è considerata la culla natale del modernismo. Gli edifici, l’arredamento, i poster e gli oggetti concepiti qui sono ancora considerati contemporanei a quasi un secolo di distanza. Lo scopo di questa scuola celebre in tutto il mondo era di unire capacità manifatturiera, arte e tecnologia.

Gli studenti della Bauhaus cominciavano i loro studi con un corso propedeutico che riguardava la consistenza di colori, forme e materiali. Solo agli studenti che passavano questo corso veniva poi insegnato come lavorare il legno, il metallo, il vetro, la ceramica o la tessitura. L’idea era quella di utilizzare poi le tecniche imparate in progetti di costruzione. Gli studenti erano patrocinati da maestri quali Johannes Itten, Wassily Kandinsky e Paul Klee. Questo approccio molto concreto aiutava gli studenti a comprendere le differenti sfumature del colore, i contrasti e gli effetti delle varie forme geometriche e influenzava poi i loro modelli e design.

 

I design degli studenti di sesso femminile, la maggior parte dei quali continuava poi il proprio apprendistato nei laboratori di tessitura, era particolarmente influenzato da questi corsi propedeutici nella scienza delle forme e dei colori. Furono infatti le prime ad introdurre forme astratte in tessuti ad uso generico. Queste artiste del tessuto si ispiravano chiaramente a maestri quali Wassily Kandinsky e Paul Klee. Il design dei tessuti di designer quali Gunta Stölzl, Anni Albers, Otti Berger, Monica Bella Broner, Kitty Fischer e Grete Reichardt, giusto per nominarne alcuni, sono come opere d’arte astratta, tessute invece che dipinte. Le linee diritte del telaio fornivano la struttura per l’utilizzo di una grande varietà di filamenti colorati con cui creare infiniti motivi geometrici, basati su forme come triangoli, quadrati o strisce, in un fantastico gioco di contrasti e proporzioni.

 

Oshun_461132   Oshun_461131

I motivi di questa carta da parati contemporanea ricordano quelli delle tappezzerie in rosso, bianco e nero, concepite nel 1926 da Anni Albers, un perfetto esempio di interazione fra colori e contrasti. Un apparentemente semplice motivo di blocchi e strisce di colore fornisce un’entusiasmante visuale tramite il proprio ritmo ed il contrasto fra ombre chiare e scure.

Il laboratorio di tessitura divenne un posto dove sperimentare con colori forme e materiali. Questo fu dove le barriere del tradizionale design dei tessuti furono abbattute per sempre. Gli incredibili design di Gunta Stölzl, una vera maestra della scuola di tessitura della Bauhaus, hanno dimostrato con la loro bellezza come non esistano limiti in termini di creatività e variazioni. I suoi design dai mille colori, spesso usando un motivo a triangoli, mostrò come un esperto utilizzo del colore e dei contrasti si presti perfettamente ad una dinamica specifica dell’opera d’arte. Questo gioco geometrico con i colori si riflette nelle seguenti carte da parati tradizionali:

461375_Kaleidoscope   Remix_420075

Quello che veniva definito avant-garde a quel tempo rimane tutt’oggi avant-garde. Gli astratti e progressivi design di tessuti dei tessitori e delle tessitrici della Bauhaus rimangono rilevanti oggi come lo erano un secolo fa. I designer nei campi di moda, grafica e carte da parati continuano ad ispirarsi agli anni ’20. Basano i loro design sul linguaggio visuale dell’epoca della Bauhaus e la reinterpretano per creare una nuova direzione. Tonalità attuali quali il rosa, il turchese o il color benzina e i toni a pastello come morbidi rosa o freschi azzurri sono usati con grande effetto.

Pelias-A_10633154f188930a606   Spear_420076

Nel 2015 le vecchie tappezzerie sono state rimpiazzate da carte da parati a motivi geometrici. Queste carte da parati possono portare un’ondata di freschezza ad una stanza senza aver bisogno di acquistare nuovo mobilio o verniciare le pareti. Sia che vengano utilizzate su una singola parete o per tutta la stanza, le forme ed i motivi geometrici forniscono un eccitante sfondo alla vita di tutti i giorni. Se utilizzati in piccole dosi possono accentuare o enfatizzare un’area specifica come per esempio uno studio o una camera da letto. Strisce colorate, quadrati o triangoli aggiungono un certo artistico je ne sais quoia qualsiasi interno.

Bauhaus-wallpaper4

I più coraggiosi o avventurosi possono contemplare l’idea di combinare carta da parati a motivi con accessori a motivi come tappeti, coperte o cuscini. La miscela di motivi aggiunge energia e vitalità ad ogni ambiente.

Zewana_46139454f188b2c8937