Come smaltire correttamente la carta da parati vecchia o di scarto

Prima di poter posare la vostra bella nuova carta da parati, dovrete naturalmente rimuovere quella vecchia. Ma dove smaltire questo specifico "rifiuto"? Molti di noi pensano che la vecchia carta da parati dovrebbe essere portata nel contenitore di riciclaggio della carta. Ma questo non è corretto, anche se si tratta di modelli a base di carta. Devono invece essere smaltite in modo appropriato. Lo stesso vale per i ritagli di carta da parati e i rotoli che sono in eccesso rispetto al fabbisogno.

La carta da parati non deve mai essere trattata come normale carta di scarto/riciclabile

Il mercato odierno della carta da parati offre una grande quantità di prodotti con diversi materiali di superficie. Ogni carta da parati è composta da diversi strati e materiali. Le carte da parati sono generalmente costituite da uno strato portante di carta o non tessuto e da uno strato superficiale che può essere costituito da fibre naturali come l'erba o il legno, fibre tessili sintetiche o naturali, alluminio (per le carte da parati metalliche), fogli ad effetto carta stagnola o perline di vetro. A seconda del tipo e del design del modello, ci possono essere anche ulteriori strati di rivestimento, finiture e sostanze aggiuntive. Tutti questi componenti rendono impossibile lo smaltimento differenziato, il che significa che le vecchie carte da parati non sono riciclabili. Le finiture e i rivestimenti non sono sempre visivamente evidenti e, di conseguenza, c'è il pericolo reale che le tappezzerie a base di carta e gli strati superficiali vengano messe nel bidone per la raccolta della carta.

Alte-Tapeten-abloesen-und-entsorgen

Le carte da parati rimosse dalla parete sono state trattate con colla o pasta per tappezzerie. Inoltre, possono essere presenti anche tracce di intonaco, strati di vernice, muffa o altre sostanze inquinanti.

In ogni caso, non importa davvero quali materiali sono stati utilizzati per produrre la carta da parati, se questa è principalmente o completamente di carta, se è stata rimossa dalla parete e contiene tracce di gesso e colla, o persino se non è mai stata utilizzata, dato che tutte le carte da parati hanno una caratteristica specifica che le esclude dall’essere riciclate come carta: la resistenza all'umidità. Ciò significa che non si dissolveranno, o si dissolveranno solo parzialmente, in acqua. La carta, per poter essere riciclate e riutilizzata, deve invece essere completamente solubile in acqua.

Possiamo dunque trarre una conclusione ben precisa: la carta da parati, sia che sia ancora in un rotolo o che sia stata rimossa dalla parete, non è riciclabile.

Tapeten-Recycling 

Smaltimento della carta da parati - come procedere

A seconda della quantità e di quali sono le leggi locali vigenti per quanto riguarda lo smaltimento dei rifiuti, le carte da parati sono classificate come rifiuti residui, rifiuti ingombranti, rifiuti da costruzione o da demolizione. A questo riguardo un paio di chiarimenti: se in piccole quantità, esse possono essere semplicemente depositate nei rifiuti domestici, cioè nel cestino dei rifiuti. Per quantità più sostanziali, si consiglia di contattare il proprio comune, che potrà darvi maggiori informazioni sulle opzioni e su dove smaltire la carta da parati. Vi sono infatti chiare differenze da un luogo all'altro.

Ad esempio, per la vecchia carta da parati si possono acquistare speciali sacchetti per la spazzatura che verranno poi ritirati dal servizio settimanale di raccolta rifiuti. I rotoli di carta da parati inutilizzati possono a volte essere lasciati con i rifiuti ingombranti. I centri di raccolta o di riciclaggio che accettano materiali riciclabili e rifiuti ingombranti (e altri rifiuti non specificati) possono anch’essi spesso essere utilizzati per lo smaltimento della carta da parati. Di solito applicano una piccola tassa per i rifiuti di carta da parati.

Tapeten_Recyclinghof

In molti casi, i rifiuti di carta da parati sono di competenza delle associazioni di smaltimento dei rifiuti che gestiscono impianti di incenerimento e li accettano gratuitamente o dietro pagamento di una piccola tassa. Questi impianti offrono di solito diverse stazioni di cernita, ad esempio per i rifiuti dei cantieri edili. (A seconda delle normative locali, le carte da parati possono essere infatti classificate come rifiuti di cantiere). Le autorità locali competenti per lo smaltimento dei rifiuti (uffici di consulenza sui rifiuti) possono fornirvi i recapiti delle associazioni di smaltimento dei rifiuti della vostra zona - o semplicemente consultate gli indirizzi locali su Internet.

Se decidete di disfarvi della vostra carta da parati nel normale cestino domestico, dovreste piegare accuratamente i teli e i pezzi rimossi. Questo ne ridurrà il volume. Inoltre, si consiglia di mettere i pezzi in un sacchetto per rifiuti in modo che non finiscano per aderire all'interno del cestino quando questo viene svuotato. Questo è consigliato anche se si porta la carta da parati in un impianto di incenerimento rifiuti o nel centro di riciclaggio/smaltimento rifiuti.

Umweltgerechte-Tapeten-Entsorgung

Come usare i ritagli di carta da parati in modo creativo invece di gettarli via.

Quando si acquista una nuova carta da parati, è sempre una buona idea aggiungere un rotolo di ricambio, nel caso in cui sia necessario sostituire un intero telo o una piccola area a causa di danni o macchie. Per questo motivo, si raccomanda di non sbarazzarsi prematuramente dei rotoli inutilizzati.

Inoltre, la carta da parati residua offre un enorme potenziale creativo. E perfetta per l'upcycling o arti e progetti artigianali, e può dare mobili o scale di legno una nuova vita. Perché non dare un'occhiata al nostro Blog dove troverete molte idee creative. Ne vale davvero la pena - e alla fine otterrete un risultato unico e individuale.

Tapetenreste-fuer-Moebel

Se questo tipo di progetto non fa per te, puoi sempre donare la carta da parati rimanente ad un asilo o alla scuola locale, oppure ad amici e familiari. E se doveste ritrovarvi con qualche rotolo di carta da parati eccedente, potreste voler considerare la possibilità di venderla.