Come tagliare correttamente la carta da parati

Come-tagliare-correttamente-la-carta-da-parati-Misurazione-della-parete

1 Misurazione della parete

Una volta completato il lavoro di preparazione è finalmente arrivato il momento di cominciare la posa della carta da parati! Fare un bel respiro e pensate a quanto sarà bello il risultato a lavoro finito! Misurate un’altra volta le vostre pareti per assicurarvi che tutto poi proceda senza intoppi. Abbiamo già calcolato il numero di rotoli di carta da parati di cui avete bisogno, ma come dice il proverbio: prevenire è meglio che curare.

Usate il vostro metro pieghevole o metro a nastro per misurare in punti diversi l’altezza di ogni parete. Utilizzate il punto più alto/lungo come punto di riferimento per tagliare la carta da parati. Per stare sul sicuro, aggiungete 5 cm ad ogni lato, così da poter ovviare a possibili differenze che dovessero presentarsi.

Se desiderate sapere più o meno quante strisce potete tagliare da un singolo rotolo, dividete la lunghezza del rotolo per l’altezza della parete (+ metà della ripetizione del motivo) La dimensione della ripetizione del motive è indicate sull’etichetta del rotolo, per es. 54 cm.

La prossima cosa da considerare sarà quante strisce di carta da parati avete bisogno per la vostra parete. Qua è importante considerare sia la larghezza del muro che quella della carta da parati. Usate il vostro metro pieghevole o metro a nastro per misurate la larghezza della parete. La larghezza della carta da parati è indicata sull’etichetta del rotolo, oppure potete misurarla direttamente voi. Supponendo che la larghezza della parete sia 4 metri e la larghezza del rotolo di 0,52 metri avrete bisogno di otto strisce.

Esempio:

La lunghezza del rotolo di carta da parati è 10 metri, l’altezza della vostra parete (tenendo conto dei margini) è 2,6 metri e la ripetizione del motivo è 0,54 metri.

I vostri calcoli saranno:
1. 2,60 m + 0.27 m uguale 2,87 m
2. 10,00 m: 2,87 m uguale 3 strisce per rotolo (arrotondate in difetto)

Nota: Questo calcolo si riferisce alle carte da parati a motivi - per i modelli a tinta unita non è ovviamente necessario tenere in considerazione la ripetizione del motivo.

Come-tagliare-correttamente-la-carta-da-parati-Individua-il-punto-d-inizio-del-motivo

2 Individua il punto d’inizio del motivo

A questo punto è importante enfatizzare due punti di grande importanza per l’effetto ottico finale della vostra carta da parati a motivo. Questi suggerimenti si basano su anni di esperienza nella posa esatta della carta da parati e riteniamo utile condividerli con voi.

Prima di cominciare a tagliare la carta da parati a motivo è necessario controllare dove sia il punto d’inizio in modo da evitare di tagliare parte del motivo o finire con uno ripetuto solo a metà, dato che questo danneggerebbe il risultato finale. Il modo migliore di cominciare è con un motivo intero o una ripetizione completa. La “ripetizione del motivo” è l’altezza di tale motivo. Più alto è il motivo, più larga sarà la ripetizione di esso.

Dal momento che l’inizio di un rotolo non mostra necessariamente l’intera immagine del motivo di base, vi consigliamo di appoggiarlo alla parete con le vostre mani. La nostra ragazza della carta da parati ha scelto il centro della parete come punto d’inizio del motivo e poi comincia dall’alto.

Vi chiederete “perché il centro della parete? Non sarebbe meglio cominciare partendo dalla finestra? Di solito questa è la cosa migliore da fare, ma quando si tratta di carta da parati con motivi di grandi dimensioni, proprio come quello preferito dalla nostra fanciulla, la parte centrale della vostra parete piú importante è il punto migliore dove cominciare a tappezzare.

L’occhio dell’osservatore si focalizza sempre sulla parete più importante. Nel soggiorno è quella dove c’è il divano, nella camera da letto è quella dietro al letto, mentre in sala da pranzo è la parete di fronte alla finestra.

Una parete di grandi dimensioni, o dove per esempio vi è una mensola, è sempre quella dove prima si posa lo sguardo del visitatore, e dunque è da qui che vi suggeriamo di cominciare. Vi ricordiamo nuovamente di allineare al centro il motivo.

Vi consigliamo di seguire l’esempio della nostra ragazza della carta da parati e, nel mezzo della parete più importante da un punto di vista visivo, appoggiate la tappezzeria fino al soffitto per determinare l’inizio dell’immagine completa del motivo di base. Durante questa fase può essere utile avere una persona che vi aiuti e guardi da una certa distanza, dandovi istruzioni su come poggiare correttamente la cartsa da parati. Una volta trovato il punto d’inizo del motivo, segnatelo sulla parete. Potete cominciare a tappezzare da un lato ma la cosa più importante è che il motivo sia correttamente poggiato nel punto più alto della parete.

Come-tagliare-correttamente-la-carta-da-parati-Tagliare-striscie-di-carta-da-parati-sul-tavolo-a-cavalletto

3 Tagliare striscie di carta da parati sul tavolo a cavalletto

Una volta montato il tavolo a cavalletto, preparate il rotolo di carta da parati, assieme ad una matita ed un taglierino o delle forbici di grandi dimensioni. Per carte da parati molto delicate e con superfici di alta qualità vi suggeriamo di utilizzare dei guanti di cotone mentre eseguite il taglio.

Siamo ora pronti a tagliare la prima striscia. Appoggiate la carta da parati sul tavolo con il motivo girato verso l’alto e cominciate a srotolarla. Se avete già segnato la lunghezza giusta da tagliare sul tavolo potete utilizzare quella, oppure misurate il rotolo e fare il segno sulla carta stessa.

Ricordatevi di aggiungere 5 cm ad entrambe le estremità della striscia che andate a tagliare e controllate dove sia l’inizio del motivo. Se questo non è all’inizio del rotolo dovrete spostare la riga dove tagliare (sempre senza scordare di aggiungere I 5 cm).

Il taglio deve essere sempre fatto al giusto angolo rispetto al rotolo. Potete utilizzare un righello per carta da parati o piegare completamente la carta, tagliandola poi con le forbici o il taglierino.

Per tappezzerie dai colori uniformi il procedimento da seguire è lo stesso ma non avete bisogno di curarvi da che lato sia appoggiata sul tavolo, dato che non dovrete controllare il motivo.

Nota

Voi probabilmente penserete che tutti i rotoli di carta da parati siano prodotti così da garantire che il motivo cominci all’inizio o alla fine del rotolo. Siamo spiacenti, ma non è così. Di solito sono arrotolati in maniera assolutamente casuale ed è per questo importante assicurarvi di quale sia la direzione del motivo così da capire quale sia il lato superiore e quale quello inferiore.

Come-tagliare-correttamente-la-carta-da-parati-Ricordate-la-ripetizione-del-motivo-quando-tagliate-altre-striscie-di-carta-da-parati

4 Ricordate la ripetizione del motivo quando
tagliate altre striscie di carta da parati

È or giunto il momento di tagliare alter striscie. A differenza delle carte da parati a colori uniformi e senza motivi che possono essere tagliate dal rotolo senza particolari attenzioni, quando lavorate con tappezzerie a motivi dovete tener conto della lunghezza della ripetizione del motivo e compensare di conseguenza. dovete tener conto della lunghezza della ripetizione del motivo e compensare di conseguenza. Questo è importante dato che garantisce che il motivo si ripeta correttamente su ogni striscia. Come già accennato, la dimensione della lunghezza del motivo è l’altezza del motivo ripetuta nel rotolo (per esempio “70 cm” significa che nel rotolo il motivo è ripetuto ogni 70 cm).


Vi mostriamo ora i tre modi più comuni di compensare la ripetizione dei motivi nelle carte da parati a motivi. I simboli delle freccie che vedete sulle tre diverse carte da parati a motivi possono essere trovati all’interno del rotolo della carta da parati e sono solitamente vicini alla misura della dimensione della ripetizione del motivo.

Freccie che si puntano contro = Rapporto diritto

Non occorre compensare. I motivi sono alla stessa altezza per tutta la lunghezza della carta da parati. Per tagliare altre striscie: sovrapporre i motivi per controllare se rimangono paralleli anche ai bordi. Se il tavolo a cavalletto non è suficientemente grande per far questo mettete le striscie una vicino all’altra contro il muro per determinare il punto d’inizio del motivo. Facendo così avrete solo un numero molto ridotto di ritagli avanzati.

Freccia e numero 0 = Rapporto libero

Le striscie possono essere utilizzare senza far attenzione ai motivi. Tagliate le striscie di cui avete bisogno in base all’altezza della parete. Non ci sono ritagli avanzati.

Due freccie non abbinate = Rapporto sfalsato

Il motive si sposterà di uno spazio pari a circa a metà della sua dimensione ad ogni striscia. Per esempio: se la ripetizione del motivo è ogni 50 cm la scompensazione sarà di circa 25 cm. Questo vuol dire che ogni striscia dispari è identica, ovvero striscie 1,3,5 ecc., mentre le striscie pari come la 2 e la 4 sono scompensate di circa mezzo motivo. Cosa vuol dire per voi mentre vi apprestate a tagliare la carta? Potete tagliare le striscie 3 e 5 come avete tagliato la 1 (sovrapponendo i motivi), mentre per le striscie 2 e 4 dovete controllare quanto siano scompensate quelle pari e quelle dispari una di fianco all’altra sul tavolo o contro la parete. Se volete ridurre la quantità di scarto (alta con questo metodo) potete usare un altro rotolo per i tagli pari.

Se cominciate a posare la carta da parati al centro della parete fate attenzione che i motivi siano allineati per capire se continuare a lavorare verso sinistra o verso destra. Questo è importante per garantire che il motivo sia allineato dal lato opposto.

Nota

La carta da parati in fibra di carta deve essere tagliata sul tavolino a cavalletto. Quelle in tessuto non tessuto possono essere tagliate direttamente contro il muro durante la posa, se così preferite. Noi consigliamo tagliarle sempre sul tavolo in quanto è più facile e sicuro.