Come prevenire bolle e rigonfiamenti

Come-prevenire-bolle-e-rigonfiamenti-Rimozione-delle-bolle-dopo-che-si-sono-formate

1 L’ABC su bolle e rigonfiamenti create mentre si tappezza

Se si sono create delle bolle mentre stavate tappezzando non disperate! Queste si possono creare per una varietà di ragioni. Spesso sono causate da un eccesso di pasta adesiva o da bolle d’aria intrappolate sotto la carta da parati, e di solito è possibile rimuoverle molto facilmente.

Per quale motivo si formano bolle nelle carta da parati a base di carta
La carta è fatta con il legno e le tappezzerie a base di carta sono composte da fibre di legno che reagiscono all’umidità. Come tutti ben sappiamo, il legno a contatto con l’acqua si gonfia, e lo stesso succede alle fibre di legno contenute nelle tappezzerie a base di carta. Quando si applica la pasta adesiva ad un telo di carta da parati, questo si espande sia in lunghezza che in larghezza. È per questo motivo che calcolare un corretto tempo di impregnazione è di fondamentale importanza. La carta da parati deve avere sufficiente tempo per assorbire il liquido e per espandersi.

Se questo tempo non è sufficiente la carta continuerà ad espandersi una volta appesa al muro, creando così bolle e pieghe. Il tempo di impregnazione indicato sulla confezione della pasta adesiva per tappezzerie a base di carta si basa su valori empirici/basati sull’esperienza e deve essere osservato per ogni singolo telo di carta da parati.

Le istruzioni che seguono vi spiegheranno come si creano le bolle e come rimuoverle.

Le seguenti istruzioni ci spiegheranno come rimuovere bolle e rigonfiamenti.

Altre ragioni perché si formano bolle
Le bolle si possono formare quando la superfice sottostante e altamente assorbente e “si beve” la colla prima che questa abbia la possibilità di sviluppare la sua capacità adesiva. Una superfice sigillata (ad esempio uno strato di vernice impermeabile o della lacca) può essere anch’essa problematica, dato che non assorbe alcun liquido, il che significa che la colla non riesce ad aderire alla parete. Superfici ruvide o scarteggiate possono limitare la capacità della colla di aderire. Come regola generale, prendetevi tutto il tempo necessario per preparare nel migliore dei modi la superfice da tappezzare, così da limitare il rischio che si creino bolle o rigonfiamenti.

L’utilizzo di una pasta sbagliata oppure di un rapporto errato durante la miscelazione di polvere ed acqua può provocare una riduzione della capacità adesiva e creare di conseguenza delle bolle. Applicate sempre la pasta adesiva in maniera uniforme sulla carta da parati in carta o (per quelle in tessuto non tessuto) alla parete. Non applicate uno strato troppo spesso ma neanche uno troppo sottile, dato che entrambi ridurranno la capacità adesiva. Si creeranno bolle sia in aree dove è stata posata troppa pasta, che nelle aree dove la parete è troppo asciutta.

La maniera in cui la parete si asciuga gioca anch’essa un ruolo importante. Una corrente d’aria, temperature troppo alte o troppo basse, un elevato grado di umidità, sono tutti fattori che possono portare alla creazione di bolle. La temperatura ideale della stanza dovrebbe aggirarsi fra i 10 ed i 16 gradi Celsius. Anche in assenza di un igrometro, un alto grado di umidità dell’aria può essere la conseguenza di un clima freddo ed umido nella stanza. Una ventilazione costante (per esempio dovuta al continuo aprirsi di porte e finestre) può essere tanto dannoso quanto un colpo d’aria. Aprite le finestre solamente ad intervalli regolari, per circa 10 minuti, per permettere all’aria umida di uscire.

Come-prevenire-bolle-e-rigonfiamenti-Spazzolate-verso-i-bordi-bolle-appena-formate

2 Spazzolate verso i bordi bolle appena formate

Grosse bolle singole possono essere rimosse spostandole verso i bordi con un panno morbido, asciutto e pulito, o con le vostre dita, se pulite. Gli eccessi di pasta adesiva che possono fuoriuscire dai bordi della carta da parati possono essere rimossi con un panno pulito, leggermente umido.

Se, come la nostra ragazza della carta da parati, vi trovate invece di fronte a un largo numero di piccole bollicine, usate la spazzola per carta da parati per rimuoverle appianandole. Un rullo pressore o un rullino schiaccia cimosa possono essere strumenti molto utili per rimuovere la bolle, ma assicuratevi che siano ricoperti da un materiale morbido come la gommapiuma. Se usate un rullo di plastica, mettete della carta bianca fra il rullo e la parete per evitare di danneggiare la superfice della carta da parati (specialmente per quelle con superfici tattili).

Se le bolle si rivelassero troppo difficili da eliminare

Non usate la forza bruta! Potreste danneggiare la carta da parati in modo irreversibile. Vi spiegheremo altri metodi nella sezione 3.

Come-prevenire-bolle-e-rigonfiamenti-Rimozione-delle-bolle-dopo-che-si-sono-formate

3 Rimozione delle bolle dopo che si sono formate, usando una siringa per pasta adesiva

Grazie ad una siringa per carta da parati (o una bottiglia di pasta adesiva per carta da parati con una bocchetta appuntita) potete rimuovere le bolle applicando della colla sotto la bolla. Le bocchette per pasta adesiva (o “siringhe”) sono degli speciali utensili per tappezzieri - non sono troppo diverse dalle siringhe per uso medicinale, ma non sono sterili. Sono state pensate per applicare con facilità della pasta adesiva con consistenza simile al gel.

Potete acquistarle in qualsiasi buon negozio per tappezzieri o di bricolage. Assicuratevi di acquistare dei modelli di buona qualità, con la punta cava di metallo. Ne esistono anche di plastica, ma non sono adatte per carta da parati di grosso spessore.

Un’ultima considerazione:

La maggior parte delle bolle e dei rigonfiamenti sparirà una volta che la carta da parati si è completamente asciugata, per cui non preoccupatevi troppo. Dopotutto ora sapete tutti i trucchi per poterle rimuovere, qualunque sia l’evenienza.

Tirate su un po’ di pasta adesiva dentro la siringa. Penetrate ora la bolla con l’ago appuntito e immettete con cura della pasta adesiva sotto la carta. Distribuite la pasta per tutta l’area della bolla. Non scordatevi di far trascorrere il giusto tempo di ammollo prima di spianare la bolla verso il punto dove avete inserito la siringa. A seconda delle dimensioni della bolla potreste aver bisogno di bucarla in più di un punto per raggiungere tutte le parti asciutte.

Per bolle di grandi dimensioni, utilizzate un taglierino. Tagliate la bolla a forma di croce. Applicate un po’ di pasta adesiva sul retro della carta da parati e lasciare che passi il tempo perché si possa assorbire prima di premere gli angoli verso la parete.