Come posare una carta da parati in tessuto non tessuto

Come-posare-una-carta-da-parati-in-tessuto-non-tessuto-Mescolare-la-pasta-adesiva

1 Mescolare la pasta adesiva

Se avete scelto una carta da parati in tessuto non tessuto (invece che un modello a carta) avrete bisogno di una pasta adesiva per carta da parati speciale. Queste sono chiaramente indicate nei negozi di bricolage. Questa pasta va applicata direttamente alla parete (a differenza di quella per tappezzerie a carta, dove si applica direttamente sul retro della carta da parati). Questo significa inoltre che non occorre attendere che la pasta impregni la tappezzeria. La carta da parati in tessuto non tessuto, se applicata alla parete utilizzando la giusta pasta adesiva, può poi essere rimossa quando asciutta senza che rimanga alcuna traccia sul muro.

Si comincia sempre dal soffitto (se avete ovviamente deciso che questo abbia la carta da parati) il che vuol dire che questa è la prima superfice dove la pasta adesiva va applicata. Distribuite la pasta adesiva individualmente per ogni telo di carta da parati, così non vi sentirete sotto pressione nel dover fare in fretta prima che si asciughi. Un altro vantaggio di questo approccio è che potete cambiare i vostri piani se non riuscite ad appendere tutti i teli che intendevate fare quel giorno o se dovete interrompere il vostro lavoro in maniera inaspettata.

Prima di cominciare a mescolare la polvere con l’acqua, controllate ancora una volta di aver acquistato il prodotto giusto per il vostro tipo di carta da parati. Questo tipo di pasta adesiva, una volta mescolato, non ha alcun colore. Ricordate di usare solo confezioni nuove e non aperte, per garantire così che la pasta abbia la massima capacità adesiva. Una volta aperto infatti, il prodotto comincia a perdere certi componenti che ne riducono la qualità adesiva. Conservate sempre la confezione in un luogo asciutto.

Un altro paio di preparativi…
Quando posate il vostro primo telo di carta da parati dovete far attenzione ad essere il più accurato e preciso possibile, dal momento che questo primo telo determinerà il risultato finale. Per questa ragione il primo telo è sempre posato con l’aiuto di un filo a piombo ed un righello. Se non avete questi strumenti a portata di mano potete utilizzare una livella ad acqua (o provare a costruirvelo da soli utilizzando un lungo filo con un peso attaccato ad esso). Tracciate con una matita la riga indicata dal filo a piombo sulla parete. Questa sarà la riga che userete per posare il primo telo.

Coprite i vostri termosifoni per evitare che si sporchino ed assicuratevi che la temperatura della stanza non sia né troppo alta, né troppo bassa: la temperatura ideale si aggira attorno ai 18-20 gradi Celsius. Chiudete le finestre per evitare spifferi di vento.

Se per qualche ragione non doveste cominciare ad incollare immediatamente…

…vi basterà coprire il secchio con un coperchio o della pellicola trasparente. Ricordatevi di mescolare di nuovo quando siete pronti a cominciare. Se dovesse avanzare della colla dopo che avete finito, potete conservarla in un luogo fresco ed asciutto. Potrete poi utilizzarla per piccole riparazioni entro 14 giorni.

È ora di preparare la pasta adesiva
Dovete avere un ammontare sufficiente di pasta adesiva (ovvero il corretto numero di confezioni) per carta da parati in tessuto non tessuto, dell’acqua, un secchio misurato (o un contenitore simile) e uno strumento (preferibilmente di legno) per mescolare il tutto. Il secchiello misurato deve essere pulito e privo di ruggine o inossidabile. Deve essere inoltre grande abbastanza per l’ammontare di pasta adesiva che intendete preparare.

Consultate le istruzioni del fabbricante per sapere quale sia la corretta proporzione di acqua e polvere.Fate attenzione al fatto che vi sono diverse proporzioni per la carta da parati in tessuto non tessuto a superfice liscia e quella a superfice strutturata.

Istruzioni passo per passo per ottenere la perfetta pasta adesiva

  • 1 Versate acqua fredda (nell’ammontare descritto nelle istruzioni) nel secchio. Importante: versare sempre prima l’acqua e poi la polvere e non viceversa.
  • 2 Aprite la confezione e versate la polvere da un’altezza di circa 10 cm. Mescolate ora con decisione fino a creare un “vortice”, che aiuterà l’acqua ad assorbire la polvere.
  • 3 Versate la polvere abbastanza velocemente mentre continuate a mescolare con energia. Mescolate sia in senso orario che in senso antiorario per assicurarvi che la polvere e l’acqua si siano mischiati bene.
  • 4 Cercate di non versare troppa polvere contemporaneamente per evitare che si formino dei grumi. Se questo dovesse succedere, continuate semplicemente a mescolare fino a quando questi non si saranno dissolti. Continuate a mescolare ancora per qualche minuto dopo che l’impasto appare omogeneo e liscio.
  • 5 L’impasto deve essere lasciato a riposo per qualche minuto per raggiungere la sua massima capacità adesiva. La sua consistenza cambierà da liquida a gelatinosa. Controllate le istruzioni per sapere per quanto tempo lo dovete lasciare a riposo. Dategli poi un’ultima mescolata.

Come-posare-una-carta-da-parati-in-tessuto-non-tessuto-Applicare-la-colla-sulla-parete

2 Applicare la colla sulla parete

Cominciate ora ad applicare la colla sulla parete per posare il primo telo di carta da parati. Per evitare schizzi, utilizzate un rullo da pittura di piccole dimensioni Alternativamente potete utilizzare una pennellessa. Scegliete quello che trovate più facile usare.

Mescolate un’ultima volta l’impasto ed immergetevi dentro il rullo o il pennello. Cercate di non “caricarlo troppo” altrimenti comincerà a sgocciolare. Usate le linee guida a matita che avete tracciato con l’aiuto del filo a piombo e distribuite la colla un poco oltre esse per assicurarvi che i margini del telo di carta da parati rimangano incollati alla parete. Applicate la colla alle pareti e/o al soffitto generosamente ed in maniera uniforme. Evitate di lasciare grumi di colla, ovvero punti dove avete messo troppa colla, dal momento che questi rimarranno visibili a lavoro ultimato.

Come-posare-una-carta-da-parati-in-tessuto-non-tessuto-Posare-i-teli-di-carta-da-parati-alla-parete

3 Posare i teli di carta da parati alla parete

Potete posare i teli di carta da parati immediatamente dopo avere applicato la colla alla parete. Non aspettate troppo a lungo, altrimenti la colla si asciugherà e dovrete ripetere il procedimento.

  • 1 Appoggiate con cura il telo piegato di carta da parati sul vostro braccio e salite sulla scala.
  • 2 Allineatelo alla riga creata con il filo a piombo e non scordatevi di calcolare un’eccedenza di 5 cm verso il soffitto.
  • 3 Appoggiate gentilmente il telo alla parete e srotolate la parte piegata verso il pavimento.
  • 4 Usate ora una spazzola per carta da parati, pulita ed asciutta per spianare il telo, partendo dal centro verso l’esterno.

Come-posare-una-carta-da-parati-in-tessuto-non-tessuto-Far-aderire-la-carta-da-parati-alla-parete

4 Far aderire la carta da parati alla parete, facendo particolarmente attenzione alle cuciture

Arriva ora il momento cruciale quando si tratta di posare carta da parati in tessuto non tessuto. Il telo di carta da parati va premuto sulla parete utilizzando un rullo pressore. Fate molta attenzione a non usare troppa forza, dal momento che non volte che la carta da parati si sposti o cominci a scivolare. Scegliete un rullo pressore in base al tipo di superfice della vostra carta da parati. Nei negozi di bricolage troverete rulli in gomma, in gommapiuma o in materiale schiumoso. Se state lavorando con superfici particolarmente delicate, sceglietene uno in gommapiuma o materiale schiumoso.

Rotolatelo dal basso verso l’alto e dal centro verso l’esterno, così da far uscire l’aria intrappolata. Questa è un’altra ragione per cui un rullo pressore è più efficace di un pennello quando si tratta di posare carta da parati in tessuto non tessuto, dove la colla è stata applicata sulla parete.

Se necessario, potete utilizzare un rullino schiacciacimosa per le giunture. Fate molta attenzione alle superfici delicate e usatene uno in gommapiuma o materiale schiumoso. Non applicate troppa pressione, specialmente sui lati, dal momento che potreste deformare i motivi e crearvi così problemi quando applicherete il prossimo telo/cercherete di far corrispondere i motivi a quelli del telo precedente.

Se avete messo troppa colla o applicato troppa pressione e questa fuoriesce, dovrete rimuoverla immediatamente. Usate della carta assorbente da cucina per rimuovere la colla in eccesso, poi passate un panno spugna per pulire il tutto e ripassate un panno asciutto fino a quando ogni traccia di colla sarà scomparsa. Questo procedimento deve essere fatto con molta cura, facendo attenzione a non strofinare, dal momento che potreste danneggiare la superfice della carta da parati.

Quando usate il rullo pressore o il rullino schiacciacimosa, assicuratevi che questi non entrino in contatto con la colla in eccesso. Se questo dovesse succedere, le conseguenze saranno fastidiose: dovrete infatti ripulire tali strumenti, cosa che, specialmente quando si parla di superfici schiumose, è lunga e difficile. Se non pulite bene gli attrezzi rischiate di spargere la colla sul resto della carta da parati.

Suggerimento

Quando utilizzate rulli in gommapiuma, tenetene due o tre di scorta a portata di mano, così da averli a disposizione se necessario.

Se i bordi della carta da parati non dovessero incollarsi bene alla parete, dovrete aggiungere altra pasta adesiva su questi punti. Utilizzate un pennello sottile per aggiungerla, facendo molta attenzione.

Prendetevi tutto il tempo necessario per posare il primo telo, dal momento che questo sarà decisivo per la riuscita del progetto. Qualsiasi errore che farete qui, avrà ripercussioni sull’intera parete. Per questo motivo è fondamentale che la linea che tirate sia corretta, dato che sarà quella su cui sarà poi basata la posa di tutti i teli seguenti (per stare sicuri però potete usare il filo a piombo per controllare di tanto in tanto che siate procedendo correttamente).

Una volta applicati tutti I teli, occorrerà lasciarli asciugare. Non cercate di accelerare le cose riscaldando la stanza, aprendo le finestre per creare corrente o usando un asciugacapelli.

Come-posare-una-carta-da-parati-in-tessuto-non-tessuto-Tagliare-le-eccedenze

5 Tagliare le eccedenze

Avete appeso il vostro primo telo. Ora dovete solo rimuovere le eccedenze così da poter fare un passo indietro ed ammirare il lavoro fatto! Tagliate le eccedenze alla base e nella parte superiore. Il vostro lavoro sarà più facile se avete rimosso i battiscopa. Questa è una cosa che vi consigliamo di fare, dato che porta a risultati migliori.

Ci sono due modi per ottenere il taglio perfetto, a seconda delle vostre preferenze e delle caratteristiche della carta da parati:

  • 1 Usate un righello, una spatola o una riga da tappezziere per premere i margini superiori ed inferiori e tagliate con attenzione la carta in eccesso usando un taglierino. Questo deve essere ben affilato per evitare che la carta da parati si strappi.
  • 2 Seguite lo stesso processo descritto sopra per premere i margini, oppure usate il retro della riga da tappezziere, tirate verso l’esterno la carta in eccesso e tagliatela con le forbici. Avete bisogno di una mano ferma per tagliare una linea diritta. Premete ora la carta da parati nuovamente verso il muro ed usate il rullo per spianarla. Questo metodo può essere seguito solo quando la carta da parati è ancora staccabile dalla parete senza problemi.